Rassegna Stampa

La Nuova Sardegna

L’acqua del rubinetto è buona, «sardi dite addio alla minerale»

Fonte: La Nuova Sardegna
19 marzo 2010

VENERDÌ, 19 MARZO 2010

Pagina 1 - Cagliari

Abbanoa e Legambiente uniti in una campagna di promozione


CAGLIARI. L’acqua che sgorga dai rubinetti cagliaritani è di qualità eccelsa eppure, nel capoluogo, il consumo di minerale è tra i più alti d’Italia. Anche per questo Legambiente e Abbanoa, hanno deciso di unire le forze e promuovere la campagna informativa “Acqua di rubinetto? Si, grazie” per convincere gli utenti a passare dalla bottiglia alla rete idrica. Domani e domenica a Cagliari, Oristano, Nuoro e Sassari saranno allestiti stand e distribuiti kit per il risparmio idrico. ‹‹Non bere l’acqua di casa - ha detto ieri alla presentazione dell’iniziativa il presidente di Legambiente Vincenzo Tiana - significa rinunciare a una risorsa sana, perché controllata seguendo rigorose norme sanitarie, e molto economica, visto che un litro di acqua di rete può costare fino a mille volte meno di quella in bottiglia. Inoltre l’acqua di rubinetto non produce rifiuti plastici e non viaggia su Tir inquinanti››. Secondo i dati forniti da Abbanoa, il numero di analisi effettuato sul sistema idrico sardo in un anno tocca quota novemila. ‹‹I controlli sono fondamentali», ha affermato il presidente dell’ente, Pietro Cadau. «I nostri tecnici effettuano controlli giornalieri, prelevando ogni mattina un campione in diverse zone di ogni distretto in cui è suddivisa l’isola. I risultato vengono poi monitorati dalle università di Cagliari e Sassari››. A Cagliari i punti informativi saranno allestiti domani dalle 16 alle 20 e domenica dalle 9 alle 13 in Piazza Costituzione e in Piazza del Carmine. (p.s.)