Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Metro leggera, 18 milioni di euro per il raddoppio della tratta Monserrato-Settimo San Pietro

Fonte: Vistanet Cagliari
8 aprile 2022

Metro leggera, 18 milioni di euro per il raddoppio della tratta Monserrato-Settimo San Pietro


Novità importanti sul tracciato della metropolitana leggera tra Monserrato e Settimo San Pietro.


“Nell’ambito del riparto del fondo ministeriale per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del paese, la Regione Sardegna ha ottenuto un finanziamento di 18 milioni di euro per alcuni interventi infrastrutturali che riguardano il raddoppio della tratta Monserrato-Settimo San Pietro, gestita anche come linea ‘tram-treno’ e che, di fatto, costituisce una tratta suburbana per un rapido collegamento con l’area metropolitana di Cagliari”.

Lo ha detto l’assessore regionale dei Trasporti, Giorgio Todde, ricordando che si tratta di fondi del Ministero delle Infrastrutture per interventi di messa in sicurezza delle ferrovie non interconnesse alla rete nazionale e per il potenziamento e l’ammodernamento delle ferrovie regionali.

“Le tre varianti locali di tracciato, atte ad eliminare alcune tortuosità, e due ulteriori punti di incrocio, per realizzare un sostanziale incremento delle frequenze – ha spiegato l’assessore Todde – hanno l’obiettivo di ridurre i tempi di percorrenza della linea e di migliorare la qualità del servizio di trasporto pubblico su ferro offerto nell’area metropolitana di Cagliari. Oltre ad ottenere una conseguente riduzione del ricorso al trasporto privato, con evidenti vantaggi anche in termini ambientali”.

“La Regione aveva chiesto al Mims un finanziamento di 26,4 milioni di euro per il potenziamento della linea a scartamento ridotto a singolo binario Cagliari-Isili. Perciò, nelle more del reperimento delle ulteriori risorse necessarie, avvierà prioritariamente l’intervento di realizzazione del secondo binario della tratta Monserrato-Settimo San Pietro e delle attività collegate, come l’allargamento della sede, l’installazione degli apparecchi di binario, l’adeguamento/modifica dei passaggi a livello e l’adeguamento dell’apparato di segnalamento. Il soggetto attuatore dei lavori sarà l’Arst, che gestisce la rete ferroviaria a scartamento ridotto”.