Rassegna Stampa

www.youtg.net

Screening, proteste e incognita positivi: rientro a scuola tra le polemiche in Sardegna

Fonte: www.youtg.net
10 gennaio 2022

Screening, proteste e incognita positivi: rientro a scuola tra le polemiche in Sardegna


CAGLIARI. Suona la prima campanella del 2022 in Sardegna. Ma non dappertutto: Desulo e Seulo, per fare solo due esempi, decidono di mantenere gli studenti a casa. Lo stesso succederà nelle scuole di Nuoro che non hanno completato lo screening. Campagna che non è stata attivata nel Gerrei, dove i tamponi non sono arrivati. In più ci sono decine di presidi che hanno sottoscritto l'appello al governo per chiedere la Dad sino alla fine di gennaio. E gli studenti della consulta provinciale di Cagliari che proclamano la sciopero. In più, ci sono gli organici, che rischiano di essere monchi a causa dell'elevato numero di positività anche tra i docenti.

In questo contesto, si fanno i primi bilanci delle giornate di test tra i ragazzi imposte dalla Regione e organizzate in tutta fretta dai sindaci.

L'adesione è stata massiccia. A ieri sera  un primo dato, ancora parziale, indicava 67.979 test antigenici eseguiti su altrettanti studenti: 17.969 nell'Asl di Cagliari, 9.504 nell'Asl Gallura, 1.945 Asl Medio Campidano, 8.958 Asl Nuoro, 1.187 Asl Ogliastra, 6.585 Asl Oristano, 16.264 Asl Sassari, 5.567 Asl Sulcis.

Il numero dei positivi rilevati dal test antigenico si assesta attualmente attorno al 2%. I soggetti positivi sono stati presi in carico dai Sisp (Servizi di igiene e sanità pubblica) per l'esecuzione del test molecolare che confermerà o meno le infezioni rilevate. Lo screening proseguirà anche in seguito alla ripresa dell'attività didattica in programma per domani.

 

Filtra per data

Gennaio
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
15
16
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31