Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Cagliari, 80 percettori di reddito di cittadinanza nei lavori socialmente utili. Truzzu: “Un servizi

Fonte: Vistanet Cagliari
19 novembre 2021

Cagliari, 80 percettori di reddito di cittadinanza nei lavori socialmente utili. Truzzu: “Un servizio alla comunità”

 

«Tutto questo è reso possibile dalla prima rete di partenariato che l'Amministrazione ha costituito con enti e associazioni del terzo settore - sottolinea il primo cittadino -. Un modo per restituire un servizio alla comunità e, allo stesso tempo, rendersi utili e riacquistare dignità attraverso il lavoro».

 

Sono 80 i cittadini cagliaritani percettori del reddito di cittadinanza impiegati nei progetti di lavoro socialmente utile.

I dati sono stati comunicati dal sindaco Paolo Truzzu.

«Ho sempre pensato che più che il reddito di cittadinanza, in Italia servisse il lavoro di cittadinanza – spiega Truzzu in un post -. Ecco perché mentre a livello nazionale si discute del tema tra proposte di riforma e quotidiani casi di abusi e “furbetti”, a Cagliari abbiamo avviato i PUC, Progetti Utili alla Collettività che impiegano persone beneficiarie del reddito di cittadinanza in lavori di pubblica utilità. Attualmente sono 7 i progetti avviati con oltre 80 persone coinvolte, mentre altri sono in via di approvazione. Tra questi anche quello nato dalla collaborazione tra la cooperativa sociale Elan, il Servizio Igiene del Suolo e i Servizi Sociali del Comune di Cagliari, che dalla settimana scorsa vede 14 percettori del reddito di cittadinanza impegnati giornalmente nella pulizia e nella raccolta dei rifiuti abbandonati nei quartieri di Stampace, Villanova e Castello».

«Tutto questo è reso possibile dalla prima rete di partenariato che l’Amministrazione ha costituito con enti e associazioni del terzo settore – sottolinea il primo cittadino -. Un modo per restituire un servizio alla comunità e, allo stesso tempo, rendersi utili e riacquistare dignità attraverso il lavoro».