Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Riscoprire i valori del vicinato solidale: a Cagliari apre lo sportello “Genti de Bixinau”

Fonte: Vistanet Cagliari
6 luglio 2021

Riscoprire i valori del vicinato solidale: a Cagliari apre lo sportello “Genti de Bixinau”

Il progetto è del circolo Acli Bene Comune, l’obiettivo risvegliare il senso di comunità e di solidarietà, contribuire a creare un sistema di welfare territoriale, particolarmente importante in questo momento di contrasto al Covid-19

 

Aperto lo sportello del progetto organizzato dal circolo Acli Bene Comune e cofinanziato dalla Fondazione di Sardegna. Sarà attivo dal lunedì al venerdì su appuntamento nella sede di viale Marconi a Cagliari.

Risvegliare il senso di comunità e di solidarietà, contribuire a creare un sistema di welfare territoriale, particolarmente importante in questo momento di contrasto al Covid-19. Sono questi i punti centrali del progetto “Genti de Bixinau” organizzato dal circoloAcli Bene Comune e cofinanziato dalla Fondazione di Sardegna. Ora, avvia la sua attività lo sportello territoriale, servizio che garantirà lo “smistamento” delle segnalazioni e delle richieste di supporto pervenute, attivo da lunedì al venerdì su appuntamento presso la sede in viale Marconi a Cagliari.


Il servizio è pensato per garantire non una mera risposta al bisogno immediato, ma la presa in carico dei soggetti e l’avvio di un processo basato su servizi e azioni tra essi connessi, diretti a rispondere alle esigenze manifestate. Le attività e i servizi erogati, non saranno quindi fini a sé stessi, ma rientreranno in un più ampio processo di consapevolezza e riacquisizione di autonomia nella gestione della vita quotidiana. Per ogni individuo o nucleo aderente alla attività previste dallo sportello, verrà creato un fascicolo personale che conterrà i dati anagrafici e qualsiasi altra informazione utile a predisporre un piano di intervento che possa avere una continuità nel tempo.

I giovani volontari, nella veste di “vicini solidali”, avranno il compito di svolgere in concreto quelle mansioni e piccole incombenze quotidiane dirette a contrastare l’isolamento sociale e favorire la creazione di relazioni solidali tra singoli e collettività nei quartieri cagliaritani, in particolare verranno svolte le seguenti attività: attività di ascolto; realizzazione di piccole commissioni e attività quotidiane (spesa, servizi postali, consegne, compilazione di domande con supporti informatici); accompagnamento presso gli uffici e supporto nel disbrigo delle pratiche amministrative e burocratiche; orientamento e supporto nell’accesso ai servizi del territorio; supporto linguistico nel disbrigo di pratiche e nell’orientamento ai servizi; impostazione dei supporti informatici; animazione sociale attraverso la diffusione di informazioni su eventi in programma.

In un contesto caratterizzato dalla diminuzione dei servizi alla persona e di attività socio-culturali, di momenti di socializzazione e aggregazione, attraverso “Genti de Bixinau” i giovani volontari, “vicini solidali”, saranno in grado di assistere le categorie che si trovano a vivere oggi in condizioni più allarmanti: gli anziani che vivono da soli, spesso lontano dai figli e dagli affetti; i pensionati che spesso con l’arrivo della pensione si trovano a perdere la rete dei contatti e lo stimolo ad uscire di casa o a crearsi degli interessi; le casalinghe che spesso si trovano ad essere isolate da un contesto sociale; le famiglie mononucleari e le persone single.

L’iniziativa coinvolge gli abitanti del territorio comunale di Cagliari, con particolare attenzione ai quartieri più popolati e con maggiore presenza di anziani. Obiettivo complementare dell’attività è promuovere la cultura del volontariato e della solidarietà, in particolare tra i più giovani che, invece, saranno i protagonisti dell’azione di volontariato di prossimità.