Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

PROSA, “Il teatro va al Massimo”, al via la stagione 2009 – 2010

Fonte: Web Ad Maiora Media
9 ottobre 2009



8 ott. 2009 – Inizia mercoledì 11 novembre, al Teatro Massimo, con la rappresentazione del “Macbeth” di William Shakespeare, la stagione di prosa 2009/10 organizzata dal “Cedac” al Massimo e dal “Teatro stabile della Sardegna” al Teatro Alfieri.
«Siamo ormai arrivati alla XXIX edizione – ha dichiarato Mario Pinna, Presidente del Cedac, durante la presentazione della rassegna – ma possiamo anche considerarla la prima, in quanto per la prima volta gran parte degli allestimenti saranno al Massimo e non più solo all’Alfieri». «Cagliari da sempre è un punto di eccellenza del circuito teatrale – ha proseguito Antonio Cabiddu, Vicepresidente del Cedac – e finalmente può vantare un teatro interamente dedicato alle prosa. Noi, dal canto nostro, – ha precisato Cabiddu – continueremo ad intercettare i diversi gusti degli spettatori e favoriremo lo sviluppo di quel fenomeno già rilevato gli anni scorsi: lo svecchiamento del pubblico».
Il programma di quest’edizione, particolarmente nutrito, prevede, in pratica, due stagioni: la prima troverà accoglienza al Teatro Massimo con ben dieci opere (per un totale di cinquanta recite), mentre la seconda, organizzata dal Teatro stabile della Sardegna, che include quattro spettacoli (per un totale di venti recite), verrà presentata al Teatro Alfieri. Inoltre la proposta è arricchita da alcune manifestazioni collaterali: tre Eventi speciali in cui il teatro si interseca con la musica e l’arte audiovisiva, il cinema e la pittura. È stata Valeria Ciabattoni, Direttore organizzativo del Circuito teatrale regionale sardo, a presentare nel dettaglio il programma di questa edizione.
«Si parte – ha esposto Ciabattoni – al Teatro Massimo con il “Macbeth” di Gabriele Lavia, da lui diretto ed interpretato, l’11 novembre (in scena fino al 15 novembre 2009), prodotto dalla Compagnia Lavia Anagni. Dal 9 al 13 dicembre 2009 il Teatro stabile della Sardegna porta in scena una prima nazionale: “Sangue dal cielo-quasi un musical”, tratto dal romanzo di Marcello Fois. Dal 6 al 10 Gennaio 2010, altra prima nazionale, Caterina Murino è Dona Flor, la protagonista di un famoso romanzo di Jorge Amado, in “Dona Flor e i suoi due mariti”, regia di Emanuela Giordano. Dal 20 al 24 Gennaio 2010 il Teatro Metastasio stabile della Toscana e la Compagnia Sandro Lombardi propongono “Passaggio in India” di Santha Rama, dal romanzo di Edward Morgan Forster, con Giulia Lazzarini, Sandro Lombardi, regia Federico Tiezzi. Dal 27 al 31 Gennaio 2010 sarà la volta de “Il birraio di Preston” di Andrea Camilleri, con la regia di Giuseppe Di pasquale, prodotto dal Teatro stabile di Catania. Il “Risveglio di Primavera” di Frank Wedekind sarà in programma dal 10 al 14 Febbraio 2010, diretto da Lorenzo Amato (che cura anche la traduzione e l’adattamento) per Altera Actione. “Il gabbiano” di Cechov è l’allestimento che il Teatro stabile di Bolzano (nella traduzione di Fausto Malcovati) proporrà al pubblico cagliaritano dal 10 al 14 marzo 2010, protagonisti Patrizia Milani, Carlo Simoni, Maurizio Donadoni, diretti da Marco Bernardi. Dal 24 al 28 Marzo 2010, invece, “I giganti della montagna” sarà una produzione del Teatro stabile della Sardegna con il Teatro de gli Incamminati, il Teatro Carcano e Diablogues in collaborazione con Teatro comunale di Imola. “La strada”, premio degli Olimpici del Teatro promosso dall’ETI per miglior commedia musicale, musiche e costumi, protagonisti Massimo Venturiello e la cantante Tosca, regia Massimo Venturiello, sarà in scena dal 14 al 18 aprile 2010. Infine una rivisitazione di “Shylock- il Mercante di Venezia in prova” da William Shakespeare, scritto e diretto da Roberto Andò e Moni Ovadia con Moni Ovadia e Shel Shapiro, sarà in scena dal 28 aprile al 2 maggio 2010».
«Le quattro proposte in programma, invece, al Teatro Alfieri per la rassegna “Invito a Teatro” – ha proseguito Ciabattoni – saranno: “Il vantone” di Pier Paolo Pasolini da Plauto con Luca Giordana, regia di Roberto Valerio (una produzione Associazione teatrale pistoiese) in scena dal 13 al 17 gennaio 2010; dal 17 al 21 febbraio 2010: “Pasticceri- Io e mio fratello Roberto” con Roberto Abbiati e Leonardo Capuano; “Festa di famiglia”, dal 24 al 28 febbraio 2010, con la collaborazione alla drammaturgia Andrea Camilleri e, infine, “Ultimo Giorno” di Dario Tomasello con Maurizio Marchetti, in scena dal 3 al 7 marzo 2010».
Altri eventi speciali che intrecciano le diverse arti visive, si è detto, saranno, quindi, previsti fuori abbonamento. «Un programma degno di vera ammirazione – ha rilevato Giorgio Pellegrini, assessore comunale alla Cultura – con una prevalenza di soggetti letterari, cosa che fa molto piacere, soprattutto di fronte ad un’epidemia di dilettantismo, in cui imparare a fare arte e fare arte è ritenuta cosa sin troppo facile, anche per colpa dell’esempio dato dalla televisione. Assicuro, a tal proposito, – ha concluso l’Assessore – che, in un momento di crisi generale, in cui a soffrire, si sa, è anche il Teatro, sarò molto rigoroso nel valutare le pressanti richieste di sovvenzione alle produzioni artistiche, provenienti da sempre più numerosi soggetti, premiando chi realmente merita». (cp)