Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Cagliari, movida “selvaggia” fra giovani in centro: lo psicologo Luca Pisano lancia la petizione per

Fonte: Vistanet Cagliari
8 marzo 2021


Cagliari, movida “selvaggia” fra giovani in centro: lo psicologo Luca Pisano lancia la petizione per la Carta di piazza Yenne

La petizione per la Carta di Piazza Yenne lanciata dallo psicologo Luca Pisano.


  
Discoteche all’aperto, giovani sotto l’effetto di superalcolici e marijuana, con l’intervento di Carabinieri e ambulanze. E il sabato sera di adolescenti e giovani cagliaritani in centro, osservato e descritto dallo psicologo – psicoterapeuta Luca Pisano.

Movida “selvaggia”, soprattutto negli ultimi cinque anni, come affermato dallo psicologo. In un lungo post su Facebook, Pisano descrive il fenomeno e i suoi fattori, anche familiari, riguardanti il comportamento spesso scatenato dei ragazzi nelle serate del sabato in città. Ma senza demonizzare, bensì con la volontà di aiutare i giovani. “Bisogna smetterla di continuare a dire che è colpa dei genitori. Bisogna smetterla di ripetere che con la violenza si può contrastare la violenza. Non si risolve insomma il problema picchiando questi ragazzi o incoraggiando i genitori a picchiare i figli”.

“Bisogna invece capire che si tratta di un problema prevalentemente culturale/sociale che è stato trascurato in questi ultimi 10 anni dalla politica. È quindi necessario avviare un sistema complesso di azioni progettuali, descritte nella Carta di Piazza Yenne, che prevedono in sintesi: pubblicità progresso in tema di alcool, droghe e risse (anche) attraverso il coinvolgimento degli influencer sardi; educatori di strada; spazi dedicati ai giovani da riempire con attività interessanti e stimolanti, dalla musica allo skateboarding. Ma non solo ….”

Ma per l’applicazione della Carta sono necessari dei fondi o comunque dell’aiuto dei cittadini. “Si può firmare la petizione rivolta ai sindaci dei principali comuni della città metropolitana (che nei prossimi giorni terminerò di scrivere) per chiedere l’applicazione della Carta di Piazza Yenne e di altre misure educative che tutti i genitori possono proporre, commentando il post o scrivendo un’email: lucapisano@yahoo.it”.