Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Cagliari, l’ex Ospedale Marino diventerà un hotel di lusso. Presentato il bando

Fonte: Vistanet Cagliari
5 marzo 2021

Cagliari, l’ex Ospedale Marino diventerà un hotel di lusso. Presentato il bando

L’ex Ospedale Marino di Cagliari diventerà un hotel, il bando per la riconversione è stato pubblicato. L’annuncio era già stato dato lo scorso 8 settembre, quando il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, annunciò su Facebook l’approvazione della variante urbanistica per la


  
L’ex Ospedale Marino di Cagliari diventerà un hotel, il bando per la riconversione è stato pubblicato.

L’annuncio era già stato dato lo scorso 8 settembre, quando il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, annunciò su Facebook l’approvazione della variante urbanistica per la trasformazione della struttura ormai fatiscente in un hotel sul mare.

La vecchia “Colonia dux” di Ubaldo Badas venne edificata durante gli anni del Fascismo (rimase incompiuta a causa della Seconda Guerra mondiale e venne completata nel 1947, per poi essere trasformata in ospedale). Da anni è in stato di rovina. Tra le altre proposte si era preso in considerazione anche di farla diventare una clinica di eccellenza per la riabilitazione ortopedica.



Il bando per l’occupazione, la riqualificazione, valorizzazione e gestione in chiave turistico ricettiva delle aree demaniali e dei fabbricati, è stato pubblicato sul sito SardegnaPatrimonio lo scorso 19 febbraio 2021, con scadenza ad aprile e oggetto: “Procedura comparativa ad evidenza pubblica per il rilascio della concessione demaniale marittima per la riqualificazione, valorizzazione e gestione in chiave turistico ricettiva, del complesso immobiliare ‘EX OSPEDALE MARINO’, sito nel litorale di Cagliari Località Poetto, ai sensi dell’art. 36 del codice della navigazione“.

La concessione sarà ventennale, a decorrere dalla data di ottenimento del certificato di agibilità, utile per l’avvio effettivo dell’attività di gestione delle strutture e dei beni demaniali oggetto della concessione stessa.



Importo del canone complessivo stimato della concessione ammonta a 418.797,60 euro, tale importo costituirà la base d’asta.