Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Sardegna in Zona Gialla, la cultura e i musei riaprono le porte: ecco tutte le proposte

Fonte: Vistanet Cagliari
9 febbraio 2021

Sardegna in Zona Gialla, la cultura e i musei riaprono le porte: ecco tutte le proposte

Museo Archeologico Nazionale Cagliari – I giganti di Mont’e Prama
Sardegna in Zona Gialla, riaprono i principali musei. Gli ingressi ai musei saranno contingentati ed è consigliata la prenotazione.


  
Sardegna in Zona Gialla, riaprono musei e mostre.

Da oggi, lunedì 8 febbraio, riprendono le attività anche nelle aree archeologiche, nel rispetto delle norme di sicurezza.

Il Compendio Garibaldino – Caprera sarà aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 14, con ultimo ingresso alle 13.15. Per visitare il Compendio Garibaldino in sicurezza è necessaria la prenotazione obbligatoria. L’ingresso sarà contingentato e prevede 15 persone ogni 15 minuti. L’Area archeologica dell’Antiquarium Turritano di Porto Torres dal lunedì al venerdì e sarà visitabile solo su prenotazione (al massimo 5 persone per gruppo) nei seguenti orari: 9.30,11, 12.30, 14.45 e 16.30.

Il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari apre anche una nuova sezione dedicata ai vetri di età romana e, attraverso un nuovo percorso artistico e culturale, l’esposizione di alcune ceramiche ispano-moresche del Fondo Pula dalla particolare decorazione a “lustro metallico”, risalenti al 14° secolo d.C.

La Pinacoteca nazionale di Sassari apre dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18.

Gli ingressi ai musei saranno contingentati ed è consigliata la prenotazione.

MUSEI A CAGLIARI

Ecco le proposte, partendo dai Musei Civici di Cagliari, la rete museale della città che alla Galleria Comunale d’Arte, aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18, ospita oltre all’esposizione permanente che comprende la Collezione Ingrao, il nuovo allestimento all’interno di una sala dedicata di una selezione delle opere facenti parte del Fondo di Arte Sacra della Collezione Ingrao. A questo si aggiunge, al piano superiore nel cuore della Galleria, la mostra temporanea “Giorgio Princivalle. L’anima malinconica delle cose”, a cura di Efisio Carbone e Stefania Mele, significativa retrospettiva dedicata all’artista a distanza di trent’anni dalla sua scomparsa.


Al Palazzo di Città, considerato il grande successo di pubblico, proroga la mostra “Steve McCurry. ICONS” sino al 31 marzo 2021 proponendo estesi orari d’apertura, dalle 9:00 alle 21:30 per permettere la visita all’esposizione in totale sicurezza nel rispetto delle regole previste dal DPCM per il contenimento dei contagi.

Nella parte più alta della Cittadella dei Musei, il maggiore polo museale dell’Isola, è ospitato il Museo d’Arte Siamese Stefano Cardu, aperto dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18, che per via della straordinarietà dei pezzi che possiede e della storia che lo accompagna è il fiore all’occhiello delle Collezioni Civiche.

I Musei Civici di Cagliari saranno aperti dal lunedì al venerdì e tutte le info sulle modalità di visita e prenotazione sono disponibili sul sito sistemamuseale.museicivicicagliari.it

Da lunedì 8 febbraio riaprono anche i centri comunali d’arte e cultura di Cagliari Castello di San Michele, Il Ghetto e EXMA ugualmente aperti al pubblico dal lunedì al venerdì. Al Castello di San Michele è visitabile la mostra On Paper VI curata da Casa Falconieri che apre dalle 9 alle 18; Il Ghetto, ospita fino al 12 febbraio, Visioni concrete, antologica di Ermanno Leinardi curata da Maria Dolores Picciau che apre dalle ore 10 alle ore 18; infine l’EXMA che presenta al pubblico Contact Zone, una personale dell’artista Federico Clapis, curata da Simona Campus, aprirà al pubblico dalle ore 10 alle ore 18. Tutte le informazioni su www.consorziocamu.it


Il Lazzaretto di Cagliari, apre negli stessi giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 e inaugurerà nella sala Archi mercoledì 10 febbraio, alle ore 18, la mostra di Roberta Congiu“De gustibus. Dialoghi tra corpo e anima, tra profano e divino”. Per informazioni tel: 070 3838085 – email: info@lazzarettodicagliari.it

Insieme a loro riaprono al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 anche i Beni Culturali, luoghi privilegiati della socialità cagliaritana che ne potrà godere rispettando i doverosi distanziamenti garanti della tutela della salute di chiunque, soprattutto in questo momento, in cui i cittadini sentono la necessità di riappropriarsi della bellezza della Città.


Una menzione particolare merita la riapertura della Passeggiata Coperta del Bastione di Saint Remy e della Galleria dello Sperone dove è possibile ammirare la Collezione di Arte Contemporanea fortemente voluta alla fine degli anni ‘60 dall’allora direttore dei Musei Civici Ugo Ugo, che annovera opere degli anni Sessanta e Settanta di artisti di fama nazionale e internazionale.

Apre anche il Carcere di Sant’Efisio e la Cripta di Santa Restituta, l’Anfiteatro Romano e ultima ma non ultima la Torre Campanaria della Cattedrale (aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13), “balcone” privilegiato da cui si ammira lo straordinario skyline della Città. Le modalità di visita sono specificate sulla pagina social facebook.com/BeniCulturalidiCagliari