Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Natale, troppa gente nelle vie dello shopping. Vertice del Governo sugli spostamenti: possibili nuov

Fonte: Vistanet Cagliari
14 dicembre 2020


Natale, troppa gente nelle vie dello shopping. Vertice del Governo sugli spostamenti: possibili nuove strette

 

Convocata alle 19 la riunione tra il premier Giuseppe Conte, i capi delegazione e il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia. Sul tavolo le possibili deroghe alle limitazioni agli spostamenti a Natale.

“Confrontiamoci con la comunità scientifica e decidiamo misure coerenti e comprensibili”, la posizione della ministra Iv Teresa Bellanova. “Anche più restrittive di quelle attuali, se necessario, ma comprensibili. Perché solo così i cittadini saranno indotti a rispettarle” (ANSA).

“Si può ragionare su alcune deroghe per piccoli comuni”, anche sotto i cinquemila abitanti, “ma devono rimanere piccole eccezioni alla linea del rigore e della fermezza che deve essere centrale”. Così fonti 5S ribadiscono la posizione del Movimento in vista della riunione dei capidelegazione a palazzo Chigi. Dai cinquestelle si esprime inoltre soddisfazione per la posizione assunta nelle ultime ore dal Pd che ha chiesto una stretta ulteriore anche se, viene sottolineato, negli ultimi giorni ci sono stati troppi “ondeggiamenti” da parte dei Dem, che hanno assunto almeno 3 diverse posizioni (ANSA).

“Le misure del Governo stanno funzionando. Malgrado questo, il numero di vittime è drammatico cosi come il numero complessivo dei positivi. Ora bisogna fare di tutto per non disperdere questi risultati. Per questo, alla luce di un sicuro aumento del rischio di assembramenti dovuto al periodo delle festività e alle raccomandazioni alla prudenza e responsabilità del Cts, occorre valutare l’adozione di nuove misure che garantiscano il contenimento dei contagi”. È quanto emerso oggi nel corso di una riunione dei ministri Pd con i capigruppo di Camera e Senato, il segretario Zingaretti e vicesegretario Orlando (ANSA).


La proposta dell’Abruzzo: in zona gialla dal 21/12 – “La posizione dell’Abruzzo è che nell’attribuire la fascia di appartenenza si debba prioritariamente tenere conto dei dati epidemiologici reali. Con questo spirito decidemmo di anticipare la zona rossa con decorrenza mercoledì 18 novembre senza attendere il successivo report della Cabina di Regia. Accettando questa versione, l’Abruzzo potrebbe tornare in zona gialla al più tardi lunedì 21 dicembre”. A sostenerlo è il Governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio. “Rispetto alla posizione della Regione – spiega Marsilio – il Ministro Speranza ha replicato che mantiene la disponibilità a considerare come termine di decorrenza quello di mercoledì 23 dicembre, riconoscendo gli effetti dell’anticipazione autonoma della zona rossa ma senza ‘derogare’ dalla durata dei periodi di ‘permanenza'” (ANSA).