Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

“Campione”, l'”anime” giapponese con lo sfondo del Bastione, Castello e via Roma

Fonte: Vistanet Cagliari
1 dicembre 2020

“Campione”, l'”anime” giapponese con lo sfondo del Bastione, Castello e via Roma

Sapevate che esiste un manga (il tipico fumetto giapponese) poi diventato "anime" (cartone animato) ambientato a Cagliari?


  
“Godō Kusanagi, un comune ragazzo delle scuole superiori, dopo aver ucciso il dio Verethragna, ne prende i poteri, diventando così un Campione, cioè un uccisore di dei…”, ecco come inizia “Campione”, il manga scritto da Jō Taketsuki e illustrato da Sikorsky, entrambi autori e illustratori giapponesi.

 

Ma c’è qualcosa di particolare in questo fumetto: a prima vista ci si aspetterebbe di leggerlo ambientato a Tokyo, Osaka o Kyoto. E invece no! Le prime puntate della light novel, cioè romanzo illustrato, sono ambientate a Cagliari! Via Roma, Castello, Porta Cristina, Palazzo Civico, la Marina, insomma la nostra città nelle sue parti più tipiche e conosciute. Nel 2011 arriva la trasposizione in manga vero e proprio (il classico fumetto giapponese) e l’anno dopo, nel 2012, Campione approda in tv come “anime”, e cioè cartone animato.

 

Il protagonista della storia è un ragazzo delle superiori, Godo Kusanagi che dopo aver ucciso il dio persiano Verethragna, ne prende i poteri, diventando così un “Campione”, cioè un uccisore di dei. Con lui c’è Erica Brandelli, una ragazza italiana di sedici anni, “Gran Cavaliere” della società magica “Bronze Black Cross”, che ha combattuto insieme a Godo nella lotta contro Verethragna. Nei successivi episodi (in totale 13) dovranno accettare le sfide che gli verranno lanciate da altri Campioni o da altre divinità vendicative