Rassegna Stampa

web cagliaripad.it

Cagliari, l’app del Ctm si evolve: segnalerà eventuali assembramenti sui pullman

Fonte: web cagliaripad.it
19 novembre 2020

Cagliari, l’app del Ctm si evolve: segnalerà eventuali assembramenti sui pullman
Le misure anticovid integrate sull'app Busfinder saranno attive dai prossimi giorni

 

C’è anche un sistema per monitorare il sovraffollamento anti Covid sui bus nelle nuove funzionalità per BusFinder, l’app del Ctm di Cagliari che fornisce gli orari di passaggio in tempo reale, permette di calcolare itinerari di viaggio, acquistare biglietti e abbonamenti. Una sperimentazione – quella sul numero di passeggeri a bordo – per l’esigenza di rispettare la capacità massima prevista sui mezzi, che attualmente è del 50%. Nelle prossime settimane questo test sarà integrato con la possibilità per i passeggeri che usano l’app di segnalare in tempo reale e anonimamente la presenza a bordo.

Altre novità. Attivando il GPS sullo smartphone in automatico nella homepage sono visualizzate le fermate più vicine al punto in cui ci si trova, permettendo una consultazione degli orari di passaggio in tempo reale più veloce. Il calcola-percorso è stato arricchito dalla possibilità di indicare, non più soltanto indirizzi precisi, ma anche il nome di punti di interesse quali monumenti (ed esempio “Bastione”) musei (ad esempio “EXMA”), grandi strutture di vendita. A grande richiesta è stata inserita l’indicazione ancora più chiara delle ultime corse limitate. Selezionando linea e fermata si visualizzano gli orari di passaggio, cliccando sui quali compaiono l’eventuale dicitura sulla corsa limitata e il dettaglio del percorso.

“In questo momento estremamente difficile per il trasporto pubblico – dichiara Roberto Porrà, presidente di Ctm – riteniamo che investire sulla tecnologia e sul rinnovo della flotta sia tra le priorità. Ogni giorno garantiamo il massimo della sicurezza grazie alle sanificazioni e il rispetto di tutte le indicazioni previste dalla normativa ma questo non basta. E’ proprio nei momenti più sfidanti che non ci si deve concentrare solo sul presente ma bisogna progettare il futuro, la tecnologia è la chiave per costruire un servizio su misura del passeggero – aggiunge – Chiedo a tutti i nostri passeggeri, anche quelli che in questo momento non stanno utilizzando i bus, di compilare il questionario sulla mobilità per aiutarci a delineare il servizio del futuro e a segnalare, all’interno dell’app, quali sono le corse di loro interesse”.