Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Bandiera bruciata al Bastione, dal sindaco Truzzu parole di biasimo: «Esempio di vigliaccheria»

Fonte: Vistanet Cagliari
9 novembre 2020

Bandiera bruciata al Bastione, dal sindaco Truzzu parole di biasimo: «Esempio di vigliaccheria»
 

Parole di biasimo, quelle del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, in merito all'episodio della bandiera bruciata al Bastione.


  
Parole di biasimo, quelle del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, in merito all’episodio della bandiera bruciata al Bastione.

 

Direttamente sulla sua pagina Facebook, il primo cittadino commenta l’accaduto di venerdì scorso come “gesto scellerato”. “Violare il coprifuoco, bruciare un simbolo dello stato, danneggiare un monumento cittadino non sono né un simbolo di ribellione, né un atto di coraggio. Al contrario, un esempio di vigliaccheria che non ha nulla a che vedere con l’amore per la propria terra. E che va condannato senza mezzi termini”.

 

Truzzu conferma: “stiamo lavorando con le autorità per identificare i responsabili, che dovranno rispondere dei danni e pagare le spese per la pulizia del Bastione”.