Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Cagliari, un anno del sindaco Truzzu: «Amministrazione tempestiva. Da noi più sostanza che i

Fonte: Vistanet Cagliari
28 luglio 2020

(Video) Cagliari, un anno del sindaco Truzzu: «Amministrazione tempestiva. Da noi più sostanza che immagine»
(Video) Cagliari, un anno del sindaco Truzzu: «Amministrazione tempestiva. Da noi più sostanza che immagine»


  
Nell’ultimo lunedì del mese, a Palazzo Bacaredda il Comune di Cagliari fa un bilancio dell’operato degli ultimi 12 mesi di amministrazione cittadina. Presenti alla conferenza, il sindaco Paolo Truzzu, il presidente del consiglio comunale Edoardo Tocco e i capigruppo di maggioranza. Un quadro a tutto tondo, dalle misure sul fronte emergenza Covid alle opere pubbliche, sino agli interventi sulla sostenibilità, presentato dal primo cittadino del capoluogo sardo, in carica dal luglio 2019, dopo due mandati di centrosinistra.

Emergenza Coronavirus, «L’amministrazione è stata tempestiva»
Indubbiamente il primo anno di amministrazione è stato segnato, come evidenziato immediatamente da Truzzu,  dall’emergenza pandemia Covid-19, e ancor più dalle sue conseguenze sociali. E su questo questo fronte, il sindaco di Cagliari rimarca l’azione pronta dell’amministrazione, in una città che ha visto indici di contagio estremamente bassi. Tra i numeri snocciolati, i 10 000 pasti a domicilio 8000 pacchi alimentari, così come i 7400 bonus e un servizio a distanza del Call center offerto ai cittadini. Senza dimenticare le 25 000 mascherine distribuite ai cagliaritani. L’amministrazione è stata tempestiva – conferma Truzzu – e capace di andare incontro alle esigenze della gente».


La scuola post-Covid: «Ci aspetta la sfida del 14 settembre»
Difficoltà che non mancano, né ora né in futuro, anche sul fronte della scuola, già fra meno di due mesi. «Dopo l’emergenza sono stati attivati centri estivi per ragazzi, per venire incontro alle necessità delle famiglie, e sono stati distribuiti 10 tablet alle famiglie che avessero necessità». Ma dopo agosto si aspetta la riapertura in presenza. «La sfida è per il 14 settembre, con le scuole che devono attrezzarsi. C’è un budget di 20 milioni per 10 000 famiglie del Cagliaritano».

Opere pubbliche e recupero della città: «Puntiamo alla sostanza»
Da parte di sindaco e capigruppo non sono mancati inoltre riferimenti agli interventi di pubblica utilità per il cittadino. «Prima di noi, la situazione era di tanta immagine e poca sostanza. Teatri chiusi, edifici in casi disastrati e scuole ai limiti. Ora proviamo a dare più sostanza, lavorando al decoro e alle strade». Tra i vari interventi di una «Cagliari recuperata»,  il sindaco ricorda la riapertura della Grotta della Vipera, delle piazze Nazzari e Matteotti, così come della Passeggiata Coperta sotto il Bastione. E ancora, il trasferimento del mercatino domenicale da viale Trento ai parcheggi di  Sant’Elia. E proprio sul commercio: « Abbiamo eliminato l’abusivismo, soprattutto di quello di merci contraffatte per le vie del centro. Interverremo nelle periferie e cerchiamo di dare attenzione alla Cagliari che lavora, con la riduzione di tasse e Tari».

 

Sostenibilità, pulizia e rifiuti
Tra gli obiettivi, come confermato in conferenza, lavorare per una Cagliari più sostenibile, al fine di una migliore convivenza tra pedoni, auto e ciclisti. «Sperimentiamo quello che succede con i monopattini elettrici e poi con i bus elettrici, per una Cagliari capitale del verde». E sui lavori di pulizia della città: «C’è ancora tanto da fare, soprattutto su spazzamento e lavaggio dei marciapiedi. Abbiamo chiesto all’azienda di implementare gli interventi ed entro agosto speriamo nella risposta al progetto». Sui rifiuti abbandonati, soprattutto nelle aree periferiche: «La situazione è migliorata, il problema di Sant’Elia è legato alla mancanza di mastelli per alcune famiglie e al fatto che qualcuno usa il quartiere per sversare contenuti».


Lavori nelle strade. Metropolitana, da Matteotti a Repubblica
Tra i progetti illustrati, ci sono i lavori nella viale Marconi, con una rotatoria a snellire il traffico, e quelli, per il prossimo autunno, alla metropolitana leggera, per un collegamento da Matteotti a Repubblica. Entro la fine dell’ anno bandire gara d appalto per la riqualificazione di piazza Matteotti. Inoltre, la sistemazione di viale Trieste, via Dante e Merello.

Lotta all’evasione e la «vittoria» del porto canale. «Cagliari, una città che vuole diventare attrattiva»
Sul fronte dell’economia, Truzzu ha rimarcato la lotta dell’amministrazione comunale contro l’evasione fiscale. E ancora: «Tra le nostre vittorie, c’è il via libera del Governo all’autorizzazione paesaggistica per la riqualificazione  del porto canale. Ringrazio il presidente Conte».  E in conclusione: «Il quadro è di una città che vuole crescere e diventare sempre più attrattiva».