Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Completati i lavori di sistemazione provvisoria di piazza Matteotti. Truzzu: “Più sicura e decorosa”

Fonte: Vistanet Cagliari
20 luglio 2020

Completati i lavori di sistemazione provvisoria di piazza Matteotti. Truzzu: “Più sicura e decorosa”
 

Sono stati completati i lavori di sistemazione provvisoria di piazza Matteotti, che da anni versava in condizioni critiche e che per questo ne era già stato programmato il rifacimento dalla scorsa amministrazione comunale. Prossimo passo, la riqualificazione. Intanto il sindaco Truzzu risponde alle critiche del direttore dell'Orto botanico e a quelle sulla mancanza di panchine.


  
Sono stati completati i lavori di sistemazione provvisoria di piazza Matteotti, che da anni versava in condizioni critiche e che per questo ne era già stato programmato il rifacimento dalla scorsa amministrazione comunale. Stamattina il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, assieme all’assessora dei Lavori pubblici Gabriella Deidda, al presidente del Consiglio comunale Edoardo Tocco e al presidente della commissione Lavori pubblici Umberto Ticca, hanno presentato alla stampa i risultati dei lavori.

nuova piazza matteotti


«In passato questa piazza è stata frequentata da migranti che bivaccavano e dormivano nelle panchine – dichiara Truzzu – Inoltre ci sono stati numerosi incidenti ai passanti per via della pavimentazione che versava in condizioni disastrose. Ora è stata posta in sicurezza ed è più decorosa. Non abbiamo voluto chiuderla in attesa dei lavori di rifacimento, come successo in passato con altre piazze, ma l’abbiamo resa fruibile in sicurezza per i passanti in attesa del progetto di riqualificazione che ci sarà nel 2021».

truzzu piazza matteotti

La piazza è fruibile solo tramite alcune passerelle che collegano la stazione dell’arst con il largo Carlo Felice e viceversa. Non ci sono panchine e su questo punto dolente Truzzu dichiara: «Per ora sono state spostate in prossimità delle fermate del Ctm, non possiamo prevedere se ci saranno di nuovo, faccio il sindaco, non l’ingegnere». Il primo cittadino inoltre risponde al direttore dell’Orto botanico Gianluigi Bacchetta, il quale in un post su Facebook ha criticato la ghiaia attorno ai maxi ficus sostenendo che in questo modo si limita la possibilità di sviluppo delle radici degli alberi: «Non faccio il direttore dell’Orto botanico – afferma Truzzu – però vorrei dire che l’amministrazione comunale ha commissionato uno studio agronomico di cento pagine con l’ausilio di un professionista; dunque il direttore dell’Orto botanico si confronti con lui in modo tale da chiarire ogni dubbio. Noi abbiamo fatto le cose secondo scienza nel pieno rispetto delle piante. Non sarà certo la sistemazione ottimale, ma per ben 50 anni le piante sono rimaste incastrate nel cemento e nessuno ha detto nulla. Oggi che invece sono ricoperte di un po’ di ghiaia per farle respirare, ci si lamenta, non si è mai contenti».


«La piazza ora è un luogo più ordinato e decoroso», dice Umberto Ticca.  Per il presidente del Consiglio comunale Tocco, «essendo questo il primo punto di approdo per i turisti che arrivano via mare, adesso vedranno un luogo pulito e sicuro». Per quanto riguarda gli alberi, secondo le analisi questi sarebbero in buona salute. Tutte le superfici non percorribili sono state ricoperte da ghiaino bianco che ricopre le buche. Per delimitare gli spazi sono stati utilizzati i parapetti dell’Anfiteatro e inseriti dei faretti per rendere più gradevole il camminamento nelle ore serali e notturne. Inoltre sono stati sistemate delle lastre di pietra con i nomi delle piante monumentali presenti. Nei prossimi giorni verranno anche sistemate segnalazioni autoadesive per i non vedenti.


piazza matteotti sistemata

Il costo totale dell’intervento di sistemazione provvisoria è pari a 333 mila euro. L’amministrazione comunale e la Città metropolitana, infine, hanno stanziato fondi per 10 milioni di euro per il futuro rifacimento della piazza, di via Roma e per il Centro intermodale di scambio.