Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Tre cose bellissime che legano Ennio Morricone alla Sardegna

Fonte: Vistanet Cagliari
7 luglio 2020

Tre cose bellissime che legano Ennio Morricone alla Sardegna


Sono tre i ricordi che legano indissolubilmente il Maestro all'Isola. Li ha ricordati in una nota di commiato il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas.


  
Nella lunga e straordinaria carriera di Ennio Morricone, scomparso oggi a 93 anni, la Sardegna ha avuto un ruolo importante, così come tutte le Terre e le culture entrate con lui in contatto.

Sono tre i ricordi che legano indissolubilmente il Maestro all’Isola. Li ha ricordati in una nota di commiato il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas che si è unito al cordoglio che ha accompagnato la notizia della scomparsa del grande compositore.

«Un genio dell’arte che amava la Sardegna – dice il Presidente Solinas – e che seppe interpretarne lo spirito e le radici etniche accompagnando, con note indimenticabili, lo storico documentario sulla nostra Isola realizzato nel 1978 da Folco Quilici per la Rai».

 


«Morricone, inoltre – ricorda il Presidente – scoprì e valorizzò il talento di colei che resta la più fulgida icona della nostra musica e del canto sardo, Maria carta, lanciandola nel panorama internazionale e consentendole di raggiungere i più alti traguardi artistici».

Celebre l’interpretazione che la cantante nativa di Siligo fece di “Diglielo al tuo Dio”, brano tratto dal “Tema di Mosè” di Ennio Morricone.

 

Il connubio proseguì in uno dei capolavori del cinema mondiale, “Il Padrino”, di cui il Maestro fu compositore e l’artista sarda attrice nel ruolo della madre di Vito Corleone (Il Padrino parte II).

L’utimo ricordo lo lega alla città di Cagliari e al suo Ateneo. Ennio Morricone fu insignito nel 2000 della laurea Honoris Causa. Fu la prima della sua carriera e gliela consegnò il rettore di allore, il Magnificio Pasquale Mistretta.