Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Solinas: «Visto che i sindaci non riaprono i negozi, mi assumo io la responsabilità di farlo»

Fonte: Vistanet Cagliari
14 maggio 2020

Solinas: «Visto che i sindaci non riaprono i negozi, mi assumo io la responsabilità di farlo»

Il Governatore risponde con un'ordinanza alle polemiche suscitate dai sindaci in merito alle riaperture dei negozi: aprirà lui, saranno poi i sindaci che non sono d'accordo ad emanare un'ordinanza con la quale impediranno la riapertura

  
«In Sardegna ci sono 245 comuni in cui non si è registrato nemmeno un caso positivo, dunque è normale che l’indice di contagio non venga rilevato, ma questo non significa che ci sia incertezza – ha affermato Solinas rispondendo alle polemiche di molti sindaci sardi- semplicemente che non ci sono casi».


«L’atteggiamento di alcuni sindaci non è giustificato, visto che l’indice generale per la Sardegna è 0,48. Nel resto d’Italia il limite per le riaperture era fissato a un indice pari o superiore a 1 e in Sardegna il Comitato tecnico scientifico ha fissato come limite 0,5,- ha aggiunto il Governatore – dunque non c’è ragione per non volersi assumere la responsabilità di riaprire le attività di servizi alla persona».

«Visto che i sindaci non si assumono la responsabilità lo farò io – ha assicurato Solinas – entro oggi firmerò un’ordinanza che autorizza la riapertura di profumerie, gioiellerie, negozi di abbigliamento e le attività che offrono servizi alla persona se poi i sindaci vorranno tenere ancora chiuso dovranno emanare un’ordinanza contraria».


«Ci stiamo accingendo a vivere una fase nuova e cosciente ed è giusto che torniamo in maniera ordinata e prudente e vivere la nostra vita. Rimandare ancora la riapertura delle attività commerciali, ora che abbiamo le linee guida- ha concluso Solinas- sarebbe come condannare i commercianti a chiudere definitivamente».