Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Dal 4 maggio con le famiglie nelle seconde case, sport, passeggiate, messe e riapertura di molte att

Fonte: Vistanet Cagliari
4 maggio 2020

Dal 4 maggio con le famiglie nelle seconde case, sport, passeggiate, messe e riapertura di molte attività produttive

Solinas annuncia il contenuto della nuova ordinanza, ma la raccomandazione è quella di non abbassare la guardia, il governatore si appella al senso di responsabilità dei sardi, ecco cosa si potrà fare da lunedì


  
Presto verrà resa pubblica l’ordinanza del Governatore della Sardegna che recepisce il Dpcm del 26 aprile, ma Solinas ha dato qualche anticipazione: si potrà fare sport anche lontano da casa, riapriranno i parchi e i giardini pubblici.

Sarà consentito spostarsi con l’intero nucleo familiare convivente nelle seconde case, ma senza poter trascorrere la notte. Si potranno praticare sport all’aperto e anche nei centri sportivi, ma sempre in maniera individuale. Sarà consentito lo spostamento da un comune all’altro con certificazione.

Si potrà assistere alla messa con il dovuto distanziamento sociale, nei comuni con un tasso di contagi particolarmente basso o assente potranno riaprire parrucchieri e d estetisti. Riaperte anche le toelette per animali, profumerie, negozi di abbigliamento e calzature.



Riapriranno i cantieri edili e quelli nautici, sarà possibile curare i giardini, pulire i campi dalle sterpaglie, anche in vista delle prevenzione degli incendi e sarà possibile tosare le pecore.

Riapriranno i mercatini rionali e i centri commerciali saranno aperti anche la domenica. I negozi e tutte le strutture aperte al pubblico hanno l’obbligo di mettere a disposizione i disinfettanti e i clienti di indossare la mascherina.

Saranno riaperti i cimiteri. Tutte le strutture aperte al pubblico dovranno avere ingressi contingentati e sono vietati gli assembramenti. ai sindaci la possibilità di chiudere parchi o parti di essi qualora non fosse possibile garantire la sicurezza. Non sarà possibile per il momento l’accesso alla spiaggia, sono allo studio le linee guida per consentirne l’ingresso anche ai privati cittadini