Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Covid-19: non rallenta la diffusione del virus nell’Isola, crescono contagi e decessi

Fonte: Vistanet Cagliari
25 marzo 2020

Covid-19: non rallenta la diffusione del virus nell’Isola, crescono contagi e decessi

Non accennano a diminuire i contagi nell'Isola, arrivano i nuovi dati della protezione civile, sono 15 in tutto le vittime nell'Isola, 62 i nuovi contagi, 421 in tutto i positivi dall'inizio dell'epidemia, ecco dove si trovano le persone contagiate

  
Sono 19 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, mentre i pazienti comunque ricoverati negli ospedali sono 80. I tamponi eseguiti sono stati 2.859 effettuati dall’inizio dell’epidemia che hanno dato in totale 421 esiti positivi. Arriva a 15 il numero delle vittime del Coronavirus in Sardegna. I casi di positività sono distribuiti in questo modo: 64 nella Città Metropolitana di Cagliari di cui 3 rilevati oggi, 15 nel Sud Sardegna di questi 6 si sono aggiunti oggi, a Oristano rimangono 7 visto che nella giornata odierna non si sono registrati nuovi contagi, 26 a Nuoro  (+ 4) , rimane critica la situazione a Sassari, dove si contano altri nuovi 49 casi per un totale di 309 contagi, quasi tutti tra il personale sanitario. Ci sono 296 persone in isolamento domiciliare e si attende l’esito di altri 22 tamponi. Unica nota positiva ci sono 11 persone guarite.

Si registra oggi una vittima a San Gavino, un uomo di 76 anni positivo al covid-19 è morto a Cagliari. E si conta il primo contagio a Carbonia, si tratta di un uomo già in quarantena trasportato al Santissima Trinità di Cagliari. Il sindaco di Iglesias, Mario Usai ha proposto dove il sindaco ha rivolto un appello ai vertici della Regione. Propone di creare l’unità-covid per il sud Sardegna, al Santa barbara che non avendo pazienti ricoverati, ma solo ambulatori risulta più sicuro del CTO.



La situazione più critica rimane quella del nord Sardegna e le inchieste della procura sulla diffusione dei contagi a Sassari adesso sono diventate due, dopo quella per epidemia colposa, ne è stata aperta una per omicidio colposo. Riapre il reparto di cardiologia del Santissima Annunziata di Sassari dopo oltre una settimana di chiusura, mentre chiude per le operazioni di sanificazione il reparto di ginecologia ad Alghero, dove sono stati riscontrati 9 casi di contagio.

Aumenta il numero di sindaci che lamentano scarsa o nulla comunicazione da parte della Regione sui casi nei singoli comuni, e chiede maggiore chiarezza e tempestività. Tanto che i primi cittadini comunicano attraverso le loro pagine Facebook istituzionali per avvertire la cittadinanza. E cresce anche la preoccupazione in alcune case di cura dell’Isola. Nella casa di riposo Divina Provvidenza di Sanluri sono stati registrati 3 casi di positività, 24 invece i contagi nella casa di riposo Casa Serena a Sassari, tra ospiti e personale. Due invece i positivi al Covid-19 nella casa di riposo di Bitti, nella casa di riposo Nostra Signora del Miracolo, si attendono gli esiti dei tamponi effettuati su tutto il personale.