Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Erano bloccati in Corsica: ora un centinaio di sardi sono tonati a casa

Fonte: Vistanet Cagliari
23 marzo 2020


Erano bloccati in Corsica: ora un centinaio di sardi sono tonati a casa
La soluzione positiva della vicenda si deve alla disponibilità alla collaborazione da parte delle istituzioni corse, i circa cento sardi saranno posti in quarantena preventiva

  
Erano bloccati in Corsica un centinaio di sardi nell’Isola per motivi di lavoro. Dopo l’avaria della motonave “Bastia” della Mody la situazione si era complicata, ma grazie al dialogo tra la Regione e le istituzioni corse oggi sono riusciti a raggiungere la Sardegna. In Corsica il Coronavirus si sta diffondendo, dunque le persone sbarcate a Porto Torrese sono state tutte controllate e resteranno in quarantena preventiva.

«Sono finalmente in Sardegna i lavoratori sardi che da alcuni giorni si trovavano in Corsica in attesa di ricongiungersi con le loro famiglie – ha annunciato il presidente Solinas -. Desidero perciò esprimere il più vivo apprezzamento e la mia riconoscenza nei confronti del presidente della Corsica Gilles Simeoni e del responsabile delle Relazioni Istituzionali della Regione francese e dei rapporti Sardegna-Corsica, Denis Luciani per aver lavorato incessantemente – in una situazione complessa e di oggettiva difficoltà – per creare le condizioni per il rientro a casa dei nostri concittadini».



«La collaborazione tra le strutture della Regione e la Corsica ha rafforzato ancora più la reciproca solidarietà e i comuni ideali e valori di amicizia tra i popoli – ha dichiarato il Governatore – ancor più in questa situazione di emergenza».