Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Dal Nord Italia alla Sardegna: più di 13mila autodenunce sulla piattaforma informatica della Regione

Fonte: Vistanet Cagliari
13 marzo 2020


Dal Nord Italia alla Sardegna: più di 13mila autodenunce sulla piattaforma informatica della Regione
Ha destato molta preoccupazione l'esodo fuori stagione dei cittadini che, dal Nord Italia, sono arrivati nelle seconde case dell'Isola.

  
La grave situazione nel nord Italia a causa del coronavirus ha causato un vero e proprio esodo fuori stagione: sono stati in tantissimi che, dalle province del Nord, sono giunti nell’Isola destando grossa preoccupazione per eventuali contagi.

Ad oggi sono 13.300 le persone arrivate dalle cosiddette zone rosse (Lombardia + 14 province) che si sono autodenunciate sulla piattaforma informatica predisposta dalla Regione Sardegna per monitorare e controllare le aperture delle seconde case dell’Isola, prima in Italia per flussi turistici d’estate. Si tratta di persone sia residenti che non residenti nell’Isola.



I numeri dicono che gli arrivi attuali sono paragonabili a quelli degli italiani che scelgono la Sardegna nei mesi di luglio e agosto.

Questa procedura per chi è arrivato nell’Isola dal 24 febbraio in poi dalle zone rosse, resa obbligatoria da un’ordinanza firmata dal presidente della Giunta regionale Christian Solinas, prevede l’isolamento in casa per 14 giorni per chi non ha alcun sintomo. Per chi invece li manifesta si applicano i protocolli sanitari già collaudati.