Rassegna Stampa

web cagliaripad.it

Comune di Cagliari, lavoratori pronti all’agitazione: “Ritardi nei pagamenti e rischio licenziamenti

Fonte: web cagliaripad.it
20 febbraio 2020

Comune di Cagliari, lavoratori pronti all’agitazione: “Ritardi nei pagamenti e rischio licenziamenti”

“Le lavoratrici e lavoratori dipendenti delle cooperative sociali di tipo B, che lavorano per gli appalti al Comune di Cagliari, sono pronti a farsi sentire e a protestare in Consiglio Comunale”, ad affermarlo è Luca Locci, rappresentante dell’Sgb.

” Adesso basta, ormai si va avanti da mesi in questa situazione insostenibile, ritardi nei pagamenti, ritardi nelle consegne delle buste paga e ciliegina sulla torta al cambio di appalto arrivano i licenziamenti”.. “Sono i lavoratori delle cooperative che prestano servizio al Palazzo di Città, musei, piscine, scuola di musica di via Venezia, Search  e altri spazi comunali, hanno contratti da circa 600 euro al mese circa , ormai da diversi mesi vengono pagati in ritardo”, prosegue Locci.

“A novembre hanno avuto un acconto di stipendio, a dicembre sono stati retribuiti il 24 dicembre , la mensilità di gennaio in ritardo di 10 giorni, così non si può continuare, si guadagna poco e si viene anche umiliati, fatto ancora più grave alla scuola di musica di via Venezia, dove due lavoratori, padri di famiglia monoreddito, dopo 9 anni di servizio, sono stati licenziati”, incaòza Locci.

“Al cambio di appalto, la cooperativa subentrata non ha ritenuto di assumerli, srano, in questi nove anni sono subentrate diverse cooperative adesso vengono licenziati due lavoratori”… “In assenza di risposte, il Sindacato Generale di base è pronto a mettere in campo tutte quelle forme di tutela e lotta in difesa e lotta dei diritti dei lavoratori e diritto al lavoro”, conclude il sinadcalista.