Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Un operaio 52enne di Cagliari ha investito Clementina Spalma. Ma forse copre qualcuno

Fonte: Vistanet Cagliari
10 febbraio 2020


Un operaio 52enne di Cagliari ha investito Clementina Spalma. Ma forse copre qualcuno
Non sono ancora del tutto convinti gli investigatori della Polizia Municipale e per questo, in accordo con la Procura di Cagliari non hanno ancora dichiarato le generalità dell'operaio 52enne

  
Un operaio 52enne di Cagliari ha investito Clementina Spalma. Ma forse copre qualcuno.

Non sono ancora del tutto convinti gli investigatori della Polizia Municipale e per questo, in accordo con la Procura di Cagliari non hanno ancora dichiarato le generalità dell’operaio 52enne.

Clementina Spalma, investita e uccisa da un'auto pirata in viale Marconi a Cagliari
Clementina Spalma, investita e uccisa da un’auto pirata in viale Marconi a Cagliari

Il proprietario dell’auto, non è la persona che la guidava. Probabilmente è stato un operaio 52enne di Cagliari, ma gli inquirenti non hanno la certezza assoluta.

Clementina Spalma camminava sul lato destro della strada e una Hyundai l’ha centrata in pieno, uccidendola quasi sul colpo. Chi l’ha investita è fuggito senza prestarle soccorso, lasciando sull’asfalto alcuni frammenti dell’auto. Questi elementi insieme ad alcuni fotogrammi delle telecamere di sorveglianza degli esercizi commerciali erano le uniche prove per la Polizia Municipale,su cui basare le indagini.



Un tassista pochi minuti prima dell’incidente aveva segnalato al 112 la presenza di una donna sul cavalca via di viale Marconi, questo insieme all’esame delle celle telefoniche ha consentito di circoscrivere l’arco temporale in cui si è verificato il sinistro.

La Polizia Municipale dopo alcuni giorni trascorsi a far esaminare i frammenti ha individuato l’auto, che si trovava parcheggiata in un garage e che probabilmente dal giorno dell’incidente non è più stata utilizzata.

Una volta individuata l’auto, gli agenti hanno immediatamente trovato il proprietario, ma non era lui a guidare l’auto quella notte. Probabilmente è stato un operaio di 52 anni cagliaritano, che tornava a casa dopo essere stato a Quartu. Tuttavia la Polizia Municipale in accordo con la Procura non ne ha ancora rivelato il nome. Non ci sono prove schiaccianti che alla guida dell’auto ci fosse lui. L’uomo alla vista degli agenti ieri ha ammesso le sue responsabilità ma ha spiegato di non essersi fermato perché convinto di aver investito un cane. In realtà si vuole approfondire ulteriormente perché c’è il dubbio che l’operaio si stia assumendo una responsabilità non sua.

Come ha spiegato il Capitano Meloni, viste le aggravanti, l’accusa è di omicidio stradale, omissione di soccorso e fuga. L’uomo rischia fino a 12 anni di carcere, se si fosse fermato avrebbe avuto tutte le attenuanti, Clementina comunque camminava sul cavalcavia in piena notte.