Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

In silenzio e con un libro in mano: l’originale flash mob contro l’emergenza rifiuti a Cagliari

Fonte: Vistanet Cagliari
20 gennaio 2020


In silenzio e con un libro in mano: l’originale flash mob contro l’emergenza rifiuti a Cagliari
Si tratta del primo flash mob contro l'abbandono dei rifiuti da parte degli incivili. Gli organizzatori promettono di farne tanti altri in varie parti della città .

  
Si è svolto stamattina, in via Monferrato, nei pressi del cimitero di San Michele a Cagliari, il primo flash mob “contro l’aliga”, organizzato da Valerio Piga, portavoce del Collettivo Arrosa.

Una protesta silenziosa contro il degrado in cui versano certe zone della città, colme di rifiuti gettati da incivili che non hanno a cuore l’ambiente e la città. I partecipanti hanno manifestato con un libro in mano, simbolo delle “sentinellate” che Piga e altri attivisti fanno periodicamente in varie zone di Cagliari, davanti a cumuli di rifiuti. Presente al flash mob anche la consigliera comunale Marzia Cilloccu.

 

«Il primo flash mob sull’aliga vuole denunciare l’inadeguatezza della giunta Truzzu, nel saper gestire e controllare l’abbandono dei rifiuti, nonostante le promesse elettorali – sostiene Piga – Dopo sette mesi la situazione è notevolmente peggiorata e molti cittadini che regolarmente pagano la Tari sono preoccupati della situazione che si sta creando».

Sono ormai mesi infatti che Piga denuncia con tanto di foto la situazione di degrado che si è venuta a creare in varie parti della città. Inizialmente le discariche erano presenti solamente in alcuni quartieri disagiati come San Michele, Is Mirrionis e Sant’Elia, dove ogni tanto vengono appiccati roghi ai rifiuti. Ora, invece, cumuli più o meno grandi stanno comparendo un po’ dappertutto, anche nelle zone cosiddette “bene” di Cagliari.