Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Cagliari, il Centrosinistra contro l’eventuale abbattimento dei ficus di viale Trieste

Fonte: Vistanet Cagliari
7 gennaio 2020


Cagliari, il Centrosinistra contro l’eventuale abbattimento dei ficus di viale Trieste
L'opposizione contro il ventilato taglio degli alberi: i consiglieri si sono espressi con un documento-mozione che fa già discutere. Qui il testo parziale

  
Cagliari, il Centrosinistra contro l’eventuale abbattimento dei ficus di viale Trieste.

L’opposizione contro il ventilato taglio degli alberi: i consiglieri si sono espressi con un documento-mozione che fa già discutere. Qui il testo parziale: 

Uno degli storici viali alberati di Cagliari potrebbe presto cambiare aspetto: il progetto del Comune su viale Trieste prevede la “razionalizzazione” degli alberi che qui hanno dimora da un secolo. Secondo l’idea dell’amministrazione, i ficus retusa sarebbero pericolosi per i sottoservizi e il passaggio di pedoni e veicoli: andrebbero quindi mantenuti ma con un piano di razionalizzazione.

“Siamo molto preoccupati all’idea che alcuni degli alberi viale Trieste, uno degli storici viali alberati della città caratterizzato dalla presenza dei grandi ficus retusa ormai centenari, possano essere eliminati – commentano gli esponenti del centrosinistra in Consiglio comunale. Per questo motivo abbiamo preparato una mozione con cui invitiamo il sindaco e la giunta a valutare ogni soluzione possibile per scongiurare l’abbattimento dei ficus. Nella stessa mozione chiediamo che venga preso un impegno preciso per la creazione dei percorsi ciclabili, in collegamento con quelli già previsti dal Bando Periferie e dal corridoio ciclabile Cagliari-Elmas”.

L’intervento su viale Trieste, previsto con la delibera della Giunta n. 183 del 23 dicembre, sarebbe ‘necessario e urgente – si legge nella relazione allegata alla delibera – in quanto volto alla soluzione di problematiche dovute alla vetustà dell’infrastruttura stradale e dei relativi sottoservizi, aggravata dalla presenza dei ficus retusa caratterizzanti il viale nonché degli apparati radicali che compromettono la fruizione dei marciapiedi, delle aree di parcheggio, nonché della stessa fruibilità veicolare’. Il progetto, per ora nella fase preliminare, prevede anche un intervento sul verde che costituisce, come si legge nella relazione, ‘la principale criticità del viale, insieme all’usura dell’infrastruttura stradale’. Ancora secondo la relazione, ‘gli apparati radicali sono causa di danneggiamento dei sottoservizi. La presenza degli alberi con relativo fogliame in caduta, bacche e il deposito di escrementi dei volatili costituisce inoltre elemento di pericolo per il traffico veicolare/pedonale nonché elemento di disagio anche dal punto di vista igienico-sanitario’.



“Nel progetto – sottolineano i consiglieri dei gruppi Progressisti, Pd, Sinistra per Cagliari e Progetto comune – si parla di tre opzioni: il mantenimento, la sostituzione o la razionalizzazione degli alberi; confidiamo che l’amministrazione si impegni a prediligere la soluzione che garantisca di mantenere i ficus”.

“Siamo d’accordo sul fatto che il viale abbia bisogno di una riqualificazione – sottolinea Francesca Mulas (Progressisti), prima firmataria della mozione – e che i marciapiedi e la strada debbano essere sistemati, ma non possiamo pensare che gli alberi che abbelliscono il viale dagli anni Venti del secolo scorso vengano eliminati. Non dimentichiamo che viale Trieste è una strada a traffico intenso, e che gli alberi svolgono una funzione preziosa nell’assorbimento dell’anidride carbonica, nella produzione di ossigeno e nella protezione da afa e calura. Come amministratori abbiamo il dovere di studiare le soluzioni più sostenibili per rispettare e proteggere il prezioso patrimonio verde della nostra città”.