Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Le Zone Economiche Speciali in Sardegna sono priorità. Parola del ministro Provenzano

Fonte: Vistanet Cagliari
25 novembre 2019


Le Zone Economiche Speciali in Sardegna sono priorità. Parola del ministro Provenzano
Cagliari, una veduta sul porto
Quella sarda sarà una zona "a rete" che includerà i sei porti di Cagliari, Portovesme, Oristano, Porto Torres, Olbia, Tortolì-Arbatax con le rispettive zone retroportuali. In tutto, 2.770 ettari di aree


  
Zone economiche speciali: la Sardegna c’è. Ieri si è riunita la cabina di regia con tutti i rappresentanti dei ministeri coinvolti, in primis il ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano. Per la nostra Isola si è registrata la presenza di Massimo Deiana, presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sardegna.

Il ministro Provenzano ha assicurato che la Zes per la Sardegna è una priorità del governo e che si attende solo il parere del ministero dell’Economia. Il piano strategico della Sardegna – come riporta Ansa Sardegna – è pronto da un anno.



Da allora proprio il Mef ha chiesto una serie di integrazioni che la Regione ha provveduto a inviare. Quella sarda sarà una zona “a rete” che includerà i sei porti di Cagliari, Portovesme, Oristano, Porto Torres, Olbia, Tortolì-Arbatax con le rispettive zone retroportuali. In tutto, 2.770 ettari di aree collegate alle zone portuali dove vigerà un sistema di semplificazioni amministrative e vantaggi fiscali tali da favorire lo sviluppo di imprese già insediate e da attrarne di nuove.

Provenzano sarà a Cagliari martedì 26 novembre. In quell’occasione potrebbe avere ulteriori novità sull’iter di istituzione della Zes.