Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

La scala mobile in via Qurra, 39 nuovi vigili e uno skate camp, le promesse della giunta, che frena

Fonte: Vistanet Cagliari
28 ottobre 2019

Oggi gli assessori del Comune di Cagliari all'oratorio di piazza Giovanni, hanno incontrato una folta rappresentanza di abitanti della città, per raccogliere segnalazioni e disagi della cittadinanza, dalla viabilità alla sicurezza della piazza, dai venditori abusivi agli spazi per i circhi. Ma a farla da padrona è ancora una volta “la questione porta a porta

Questo pomeriggio i componenti della Giunta Comunale, a parte il Sindaco, Paolo Truzzu che non è riuscito ad essere presente, hanno incontrato i cittadini per affrontare con loro i problemi che attanagliano i cagliaritani. La sala dell’oratorio era gremita e praticamente tutti avrebbero voluto dire la loro. I piccoli grandi problemi che i residenti della zona di piazza Giovanni, ma anche di altre zone della città, devono affrontare ogni giorno.

I cittadini hanno raccontato di una piazza in balia dei ragazzi che muniti si skate sfrecciano tra la gente creando conflitti che spesso sfociano in liti tra skaters e papà di bambini più piccoli, addirittura, come ha raccontato Don Simone, il parroco che ha organizzato l’incontro, spesso si arriva alle mani. Molto sentito quindi il problema della sicurezza, non solo nella piazza ma anche nelle strade, dove attraversare è diventato difficile e pericoloso.

Alcuni hanno fatto presente la carenza di parcheggi per i residenti, la presenza di tante bancarelle di frutta e verdura abusive che danneggiano i commercianti corretti, il problema del non lontano mercato di San Benedetto dove la scala mobile è bloccata d anni. In molti marciapiedi ci sono spazi transennati, e non si capisce perché le transenne non vengano rimosse a fine lavori. Ma il problema che maggiormente è stato lamentato è quello legato ai rifiuti e alla pulizia delle strade. In particolare in molte strade i marciapiedi sono strettissimi e la presenza dei mastelli che in alcuni casi rimangono per strada tutto il giorno rendono difficile ad anziani, disabili o bambini il transito.

Gli assessori hanno cercato di dare risposte ai cittadini, con la premessa del recente insediamento di appena qualche mese, hanno promesso interventi per risolvere i problemi più urgenti. Chiarito che le transenne vengono sempre lasciate da Abbanoa che non termina i lavori e il Comune non può rimuoverle per motivi di sicurezza, si parlato di sicurezza, il Comune dovrebbe assumere 39 nuovi agenti della Polizia Municipale tutti da destinare al controllo della strade. A breve dovrebbe essere installata la scala mobile al mercato di via Quirra, e l’assessorato alle attività produttive ha già un accordo con Confesercenti per proporre agli ambulanti abusivi una regolarizzazione. Gli skaters di piazza Giovanni e della città in genere forse avranno uno spazio tutto loro in via dei Valenzani dove potranno disputare anche gare ufficiali.

Quello che invece sembra essere davvero un nodo impossibile da sciogliere è il problema porta a porta e quello della pulizia delle strade. Come ha spiegato l’assessore Marracino, la città è legata a un contratto che durerà ancora cinque anni e le modifiche che si possono apportare sono davvero minime, ogni modifica anche piccola comporta una spesa in più. L’assessore ha assicurato che dove è possibile l’amministrazione porrà rimedio, ma lo spazio per i cambiamenti è minimo. Infine l’annuncio a sorpresa di una ruota panoramica, che sorgerà in prossimità del molo Ichnusa. Scelta che divide, questa, ma che forse, visti i problemi della cittadinanza, probabilmente per i cagliaritani non rappresenta una priorità.