Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Fontanelle al Poetto: scarichi ostruiti dalla sabbia e pista per le bici allagata

Fonte: Vistanet Cagliari
31 luglio 2019


Fontanelle al Poetto: scarichi ostruiti dalla sabbia e pista per le bici allagata
Un mese fa sulle fontanelle del Poetto apparvero dei piccoli cartelli: vietato lavarsi i piedi dalla sabbia. Vistanet pubblicò la notizia, la gente si indignò al grido di: “Non si può più fare niente”. I cartelli sono spariti e le fontanelle sono intasate, morale: la pista per le bici e per chi corre si allaga col rischio di brutte cadute

     
Alla fine di giugno su tutte le fontanelle del lungomare al Poetto era stato affisso un cartello con il divieto di usare le fontanelle del Poetto per lavarsi i piedi dalla sabbia. Vistanet riprese la notizia, anche perché in molti si lavavano comunque e addirittura qualcuno puliva anche i giochi dei bambini incurante del divieto. Chissà perché i divieti e le regole sono mal tollerati e così in tanti commentavano prendendo le difese dei trasgressori.



“Ma avrò ancora il diritto di fare quello che voglio?”, “Ora mi devo portare la sabbia in macchina?”, “Allora per cosa le hanno messe?”. Questi i commenti più pacati. In realtà le fontanelle non sono state installate per lavarsi i piedi, ma per consentire a chi usa la pista ciclabile o a chi va a correre sul lungomare, di dissetarsi. Per lavarsi dalla sabbia ci sono le docce che ovviamente sono state costruite sull’arenile, perché ricordiamolo, la sabbia deve restare dov’è. Parliamo della “Spiaggia dei Centomila”, se ogni giorno, anche solo un decimo dei “Centomila” si porta via la sabbia, l’arenile in pochi anni è spacciato.

Inoltre se tutti si lavano i piedi nelle fontanelle ci vuole ben poco a intasare gli scarichi ed è esattamente quello che sta succedendo. Siamo a metà stagione balneare, i cartelli sono svaniti nel nulla, la sabbia ha otturato gli scarichi e ora l’acqua deborda dalle fontanelle e finisce sulla pista ciclabile rendendola scivolosa. Non solo le bici e gli amanti della corsa, ma anche i pattinatori rischiano delle brutte cadute sulla pista bagnata. Ancora una volta l’allergia alle regole ha dato i suoi frutti. Un suggerimento al Comune di Cagliari per rendere più efficaci i prossimi cartelli, con un bel “frastimo”: «Non lavarti i piedi qui: la sabbia intasa lo scarico, il primo a scivolare potresti essere proprio tu. (ta lastima..)».