Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Accadde Oggi. Cagliari Calcio: la squadra rossoblù spegne oggi 99 candeline

Fonte: Vistanet Cagliari
31 maggio 2019


Accadde Oggi. Cagliari Calcio: la squadra rossoblù spegne oggi 99 candeline
Il Cagliari Calcio spegne oggi novantanove candeline, e vede avvicinarsi sempre di più il secolo di vita

     
Novantanove anni e non sentirli. Prendendo a prestito lo slogan di una vecchia pubblicità, il Cagliari Calcio spegne oggi novantanove candeline, e vede avvicinarsi sempre di più il secolo di vita. Il 30 maggio del 1920 fu il medico Gaetano Fichera, un patologo chirurgo catanese che al tempo insegnava all’Università di Cagliari, a dare i natali al Cagliari Footbal Club.

Nel primo dopoguerra, lo sport italiano risorgeva dalle ceneri della Prima Guerra Mondiale. La Sardegna stessa non rimase immune da questo movimento, e a Cagliari, tra difficoltà d’ogni genere, riprendevano gli incontri calcistici già nella primavera del 1918. Ma il momento clou di questa ripresa in ambito calcistico fu fondazione di una nuova società. Una novità assoluta, dal momento che fino ad allora erano state le società polisportive, e in particolare quelle ginniche, a dar vita alle prime partite di calcio in città. Uno sport nuovo e poco conosciuto ai tempi, che sbarcò nell’Isola nel 1902, e il cui primo incontro fu disputato in piazza d’armi fra un gruppo di studenti cagliaritani e una squadra di marinai genovesi. La prima partita di quella neonata squadra fu, manco a dirlo, un derby contro i cugini sassaresi della Torres, battuti per 5 a 2 e con un protagonista assoluto, l’attaccante “Cocchino” Figari.

 

Il fondatore del Cagliari Gaetano Fichera

Stando alle cronache dell’epoca, il Cagliari scelse da subito i colori sociali rosso e blu, ma trattandosi della stessa livrea della squadra avversaria, furono utilizzate delle maglie bianche, ricavate da camici donati dallo stesso presidente Fichera. Queste stesse casacche furono poi riutilizzate anche in un incontro disputato nel mese di ottobre, mentre la maglia “rosso bleu” (secondo la terminologia dell’epoca) fu vestita dai giocatori soltanto l’anno successivo.

In seguito alla fusione del Cagliari F.C. con un’altra società del capoluogo, la S.S. Italia, nacque poi il Club Sportivo Cagliari, che adottò una maglia nerazzurra dal 1925 al 1928, quando l’allora presidente Costamarras, ripristino i colori rossoblù. Da allora il Cagliari è cresciuto, fino a conquistare un memorabile scudetto nel 1970, regalando in questo secolo di storia gioie e dolori ai suoi tifosi.