Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Zedda saluta Cagliari: “Abbiamo reso i cagliaritani nuovamente orgogliosi della propria città”

Fonte: Vistanet Cagliari
1 aprile 2019


Zedda saluta Cagliari: “Abbiamo reso i cagliaritani nuovamente orgogliosi della propria città”
L'ormai ex sindaco ha ringraziato i cittadini e i componenti della sua Giunta ed ha elencato le cose fatte e in corso d'opera.

     
«Ringrazio Cagliari, i cittadini e le cittadine per avermi supportato e anche sopportato in questi otto anni. Penso di aver ridato loro l’orgoglio di essere cagliaritani». Massimo Zedda ha tenuto la sua ultima conferenza stampa da sindaco prima di approdare in Consiglio regionale nelle fila dell’opposizione di centrosinistra, giovedì 4 aprile.

«Lascio una città con il più basso tasso di indebitamento pro capite d’Italia – prosegue – Con le risorse che abbiamo avuto a disposizione, siamo riusciti a portare avanti tanti progetti che hanno cambiato in meglio il capoluogo». Tra questi, l’ormai ex primo cittadino ha citato le riqualificazioni del Poetto, delle piazze e delle vie principali (piazza Garibaldi, piazza San Michele, piazza Gramsci, le vie Manno e Garibaldi e il corso Vittorio Emanuele, così come il largo Carlo Felice); e poi le iniziative sul turismo, come i mercatini, le notti colorate, il Capodanno diffuso, le iniziative sportive, le assunzioni di personale, il telelavoro e il lavoro agile; e ancora, il piano urbano della mobilità sostenibile e altro ancora.

Tra gli interventi in corso d’opera, Zedda ha menzionato la riqualificazione di Calamosca, del porticciolo di Sant’Elia, l’housing sociale che sorgerà a breve, il piano per le periferie, l’intervento a Barracca Manna, i nuovi ascensori di Castello (che, dice, saranno pronti a breve), i lavori per la metropolitana leggera, l’installazione di impianti di illuminazione a led in tutta la città, riqualificazione di Tuvixeddu, il restauro del ponticello del parco di Terramaini, la riqualificazione di Sant’Avendrace, lo skate park in via dei Valenzani e il Centro intermodale di piazza Matteotti, i cui lavori sono appena partiti. E poi ha lanciato un appello perché si avvii un ragionamento sul futuro del porto canale.

«A chi verrà dopo di noi lasciamo ancora tanto lavoro da fare, e mi auguro che si continui con la riqualificazione della città». Rimpianti? «Non ne ho. Certamente avrò fatto non uno, ma tanti errori di cui magari neanche mi sono reso conto, ma dopo, insieme alla mia Giunta, abbiamo sempre cercato di rimediare, a volte scontrandoci con le altre istituzioni». Ha ringraziato poi i suoi assessori e consiglieri, presenti in Aula, per il lavoro svolto al suo fianco. E alla fine, dalla sua voce è trasparito un briciolo di emozione: «Ho e avrò sempre un legame di amore per questa città, un sentimento che per fortuna è corrisposto».

Tra giovedì e venerdì si insedierà il Commissario temporaneo fino alle elezioni che dovrebbero svolgersi a metà giugno.