Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Consiliatura al rush finale: il bilancio di tre anni di attività, tra successi e qualche rimpianto

Fonte: Vistanet Cagliari
29 marzo 2019


Consiliatura al rush finale: il bilancio di tre anni di attività, tra successi e qualche rimpianto
Tre anni di attività tra successi e qualche rimpianto

Si conclude in anticipo di due anni la Consiliatura di Cagliari, in seguito alle dimissioni del sindaco Massimo Zedda. Il Comune traccia il bilancio finale dell’attività della Giunta di centrosinistra e del Consiglio di questi tre anni.

Il 2017 è stato l’anno di Cagliari Capitale europea dello Sport, del G7 Trasporti, dell’inaugurazione della Sardegna Arena e dell’inaugurazione di piazza San Michele; il 2018, invece, è stato l’anno dell’avvio del servizio porta a porta, dei “matrimoni fuori dal Comune”, della pedonalizzazione di via Roma in via sperimentale, della nuova base di Luna Rossa, dell’inaugurazione del nuovo Mercato di Santa Chiara e delle linee guida per l’adeguamento del Piano urbanistico comunale al Ppr. Nel 2019 è stato inoltre inaugurato il Parco degli Anelli a Sant’Elia.

Durante le sedute consiliari sono stati ricordati anche personaggi illustri cagliaritani e sardi più in generale: Grazia Deledda, Cesare Pintus, Giuseppe Peretti, Francesco Alziator, Antonio Gramsci, Luigi Crespellani e Paolo De Magistris, oltre che il Centenario della Grande Guerra. Il Consiglio ha premiato per meriti sportivi i surfisti Francisco e Niccolò Porcella, il velista Andea Mura, gli ex giocatori del Cagliari Andrea Cossu e Daniele Conti e per meriti artistici Anna Tifu.

I consiglieri si sono riuniti 164 volte, hanno approvato 301 delibere, 69 mozioni, 70 ordini del giorno e votati 273 atti all’unanimità. Il presidente del Consiglio comunale Guido Portoghese ha tuttavia riconosciuto che alcuni punti del programma di governo della città non si sono potuti realizzare proprio per la fine anticipata del mandato. Tra questi, il nuovo stadio: “Non nego che avrei voluto vedere almeno la posa della prima pietra. Certamente lasciamo in eredità a chi verrà dopo di noi, una città più attraente, più turistica e più viva”. Alla conferenza stampa ha partecipato anche il consigliere di maggioranza Matteo Lecis Cocco Ortu.