Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

Concorso per vigili: nuovo ricorso

Fonte: L'Unione Sarda
13 febbraio 2019

COMUNE. Cento ammessi alle prove scritte, tra i 26 esclusi 18 hanno superato l'età

 

Un gruppo di candidati contesta il limite dei 40 anni imposto dal bando

 

Al concorso pubblico per dieci agenti della Polizia municipale sono arrivate 562 domande. In 211 si sono presentati alla preselezione e 100 sono stati ammessi. Ventisei sono stati esclusi, diciotto dei quali per limiti di età: quarant'anni, imposti dal regolamento del bando che alla fine dell'anno scorso aveva scatenato non poche proteste culminate con un ricorso al Tar. Perso dai ricorrenti, vinto dal Comune.
Adesso, con la pubblicazione degli ammessi alle prove scritte e l'elenco degli esclusi, l'ipotesi di un secondo ricorso sembra prendere piede concretamente, nonostante le decisioni dei giudici amministrativi e del Consiglio di Stato.
L'ipotesi
«La nuova determina rimette la palla al centro», spiegano dal comitato formato da agenti precari costituito nei giorni della polemica, quando la preselezione era ancora lontana ma il limite dei 40 anni stava facendo adirare numerose persone che ambivano a partecipare al concorso e attendevano da dodici anni che questo fosse bandito. L'ultimo risaliva al 2006, e in tutto questo tempo il Corpo della Polizia locale è notevolmente invecchiato . La Municipale ha infatti un'età media di 56 anni. Troppi, secondo l'amministrazione comunale, per consentire un bando senza limiti d'età che non avrebbe migliorato la condizione del Corpo dei vigili urbani.
Il documento
«A presentare il ricorso era stata in effetti una sola persona, oggi potremmo essere in tanti», avvertono dal Comitato. «I giudici amministrativi hanno dato ragione al Comune, esiste però una sentenza della Corte di Giustizia europea del 13 novembre 2014: dice testualmente che non vi possono essere limiti di età massimi per l'accesso ai concorsi pubblici, anche nelle ipotesi in cui si tratti di attività lavorative richiedenti capacità fisiche particolari. Tali capacità, secondo la Corte di Giustizia - ricordano al Comitato - vanno verificate con altri parametri non correlati all'età anagrafica». Ancora il Comitato: «Intanto per il limite dei 40 anni il Tar deve ancora pronunciarsi sul merito. Dopo la prova preselettiva è risultato che il 20 per cento dei candidati ammessi alla successiva prova ha un'età superiore ai 40 anni e che gli stessi, dimostrando di avere una preparazione adeguata, hanno maturato negli anni una lunga esperienza professionale nel profilo messo a concorso in altre amministrazioni comunali e nello stesso Comune di Cagliari. Buona parte di tali persone risulta essere già assunta a tempo indeterminato presso altre amministrazioni quali vincitrici di pubblico concorso, ma impossibilitate a spostarsi a causa dei blocchi sulla mobilità volontaria». La richiesta, presentata ora all'assessorato al Personale, in attesa che il Tar si pronunci sul merito, è che gli interessati possano essere ammessi con riserva alle prove scritte.
In Municipio
All'assessorato al Personale ricordano che le prove scritte si svolgeranno tra la fine di febbraio e il 20 marzo. Mentre un gruppo di candidati ha chiesto di essere riesaminato.
Andrea Piras

Filtra per data

Febbraio
2
3
9
10
13
16
17
20
21
22
23
24
25
26
27
28