Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

Mercatino, lotta all'abusivismo Senegalese colpisce un finanziere e scappa ma viene subito bloccato

Fonte: L'Unione Sarda
4 febbraio 2019

PIAZZALE TRENTO.

Soddisfazione per i controlli delle Fiamme gialle con la Municipale Mercatino, lotta all'abusivismo Senegalese colpisce un finanziere e scappa ma viene subito bloccato 

Un'altra domenica ad alta tensione nel mercatino di piazzale Trento. Finanzieri e agenti della Municipale si sono presentati poco dopo le 9 per il consueto controllo anti abusivismo e contraffazione, richiesto e apprezzato dai tanti venditori con licenza. Questa volta però oltre al fuggi fuggi dei tanti irregolari c'è stato anche un episodio di violenza: un giovane senegalese non ha gradito l'identificazione e ha spintonato un finanziere, colpendolo anche con uno schiaffo. Il ragazzo, con regolare permesso di soggiorno ma senza licenza commerciale, è fuggito. Non ha fatto molta strada: bloccato dagli altri militari e dai vigili, ha concluso la mattinata nella caserma di viale Diaz. È stato denunciato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il servizio, disposto dal comando provinciale della Guardia di Finanza e da quello della Polizia locale, ha permesso di sequestrare anche due buste di merce contraffatta, soprattutto borse, abbandonate da uno dei tanti abusivi presenti nella zona e scappati alla vista delle forze dell'ordine.
Pioggia ed elezioni
Nonostante il tempo instabile, anche ieri il mercatino di piazzale Trento ha fatto registrare il tutto esaurito. Centinaia di bancarelle e furgoni sistemati nei posti assegnati dagli organizzatori del comitato Sant'Avendrace e molti clienti e semplici curiosi. «I regolari», ha detto Alberto Piras, che si occupa di assegnare le aree ai commercianti, «sono 145. Ci sono molti ambulanti stranieri che pagano la licenza e la concessione. Purtroppo la presenza di molti abusivi e di chi vende prodotti contraffatti danneggia chi ha tutte le carte in regola». Impossibile fare un conteggio di chi occupa i marciapiedi senza alcun titolo. Anche ieri le strade attorno al piazzale, in una domenica a rischio pioggia, non avevano spazi liberi. E non sono mancati nemmeno alcuni candidati alle prossime elezioni regionali. C'è chi ha allestito il banchetto per la distribuzione dei santini vista la presenza di tante persone.
Il blitz
Le pattuglie della Finanza e della Polizia municipale sono arrivate in maniera discreta. Dopo il blitz della scorsa settimana gli irregolari (e soprattutto i giovani stranieri con merce contraffatta) non erano molti. Alla vista dei militari e degli agenti hanno preferito allontanarsi dal piazzale. Un giovane del Senegal è stato fermato per un normale controllo. Alla richiesta dei documenti ha reagito violentemente, spintonando un finanziere e colpendolo al viso. Pochi istanti dopo è stato bloccato. La denuncia potrebbe avere ripercussioni anche sulla sua posizione - regolare - sul territorio italiano.
La soddisfazione
«Ringraziamo la Guardia di Finanza e la Municipale per i servizi che stanno svolgendo», ha spiegato Franco Rachel, presidente del comitato che gestisce il mercatino domenicale. «Purtroppo la presenza degli abusivi e degli stranieri con merce contraffatta non può essere contrastata se non con la presenza delle forze dell'ordine». L'aggressione di ieri è solo l'ultimo di una lunga scia di episodi. Ci sono state minacce, intimidazioni e i vigilantes del comitato, oltre a non poter sequestrare la merce falsa, rischiano sulla loro pelle ogni volta che provano ad allontanare gli irregolari. Anche Roberto Pusceddu, commerciante, è soddisfatto: «Speriamo che i controlli proseguano e anzi si intensifichino. Solo in questo modo il fenomeno dell'abusivismo e della vendita di prodotti contraffatti potrà essere limitato».
Matteo Vercelli

Filtra per data

Febbraio
2
3
4
9
10
16
17
20
21
22
23
24
25
26
27
28