Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Con l’app Busfinder del Ctm si potranno infatti acquistare anche i biglietti da 12 corse

Fonte: Vistanet Cagliari
24 gennaio 2019


Con l’app Busfinder del Ctm si potranno infatti acquistare anche i biglietti da 12 corse
Nell'app Busfinder, disponibile per iOS, Android e Windows Phone, è possibile visualizzare per ogni linea l'elenco delle fermate e gli orari anche in tempo reale, calcolare il percorso, trovare le fermate e i punti vendita più vicini, salvare le fermate preferite, acquistare biglietti con carta di credito, consultare la lista degli acquisti e infine validare sull'autobus i biglietti.

     
Con l’app Busfinder del Ctm si potranno infatti acquistare anche i biglietti da 12 corse, finora non previsti. Lo annuncia l’azienda di trasporto pubblico locale dell’hinterland Cagliaritano. “La novità di questo inizio d’anno – dice il presidente di Ctm SpA, Roberto Porrà – è che rilasceremo una nuova release dell’applicazione Busfinder, dove si potranno acquistare anche i biglietti da 12 corse. L’applicazione continua ad essere scaricata dai nostri clienti e siamo arrivati a ben 208.000 download con un utilizzo costante da parte del 70% dei nostri clienti. Abbiamo creato un video tutorial – aggiunge – per agevolare i nostri clienti nell’acquisto del titolo di viaggio”.

Nell’app Busfinder, disponibile per iOS, Android e Windows Phone, è possibile visualizzare per ogni linea l’elenco delle fermate e gli orari anche in tempo reale, calcolare il percorso, trovare le fermate e i punti vendita più vicini, salvare le fermate preferite, acquistare biglietti con carta di credito, consultare la lista degli acquisti e infine validare sull’autobus i biglietti. Per la prima volta in Italia sono state testate le nuove funzionalità dell’Assistente virtuale, e la prenotazione automatizzata della fermata da parte del non vedente. “Abbiamo già provveduto alla release in lingua inglese per i turisti e all’inserimento delle news in tempo reale, che vengono riportate nella sezione comunicati direttamente dal social network Twitter”, ha concluso Porrà.