Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

LAVORO, 58.000 candidature al “Sardinian Job Day” per 5.370 posizioni lavorative offerte dalle azien

Fonte: Web Ad Maiora Media
23 gennaio 2019

LAVORO, 58.000 candidature al “Sardinian Job Day” per 5.370 posizioni lavorative offerte dalle aziende
 

Sono 58.800 le candidature (una persona può candidarsi per più posizioni lavorative), vagliate durante la fase di preselezione dagli operatori dei Centri per l’impiego, per le 5.370 posizioni lavorative, distribuite in tutti i settori di attività, proposte dalle quasi 300 aziende che si sono registrate ed hanno inserito 1.090 annunci, in occasione della quinta edizione del “Sardinian job day”, in programma giovedì 24 e venerdì 25 gennaio alla Fiera di Cagliari.


Nella due giorni per orientare chi è in cerca di occupazione, promossa dalla Regione ed organizzata dall’Aspal (Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro), anche 125 tra seminari e workshop, oltre 100 stand espositivi di istituzioni, imprese e agenzie formative, momenti di approfondimento e di confronto. Tra gli ospiti ed i relatori dei convegni, anche il motociclista Loris Capirossi, lo skipper di Luna Rossa, Max Sirena, il Cagliari Calcio e la Dinamo Sassari, l’imprenditrice Daniela Ducato, lo chef Luigi Pomata, il docente della Georgetown University, Jeff Reid.

Alcuni seminari saranno gestiti dai rappresentanti di aziende, che presentano un prodotto, un progetto, o aspetti innovativi legati al lavoro e alle professioni, altri sono a cura degli operatori dei Centri per l’impiego per fornire strumenti e metodi pratici per la ricerca attiva di lavoro. Per il lavoro all’estero sono in programma incontri tenuti da esperti Eures, che daranno informazioni e consigli a chi è interessato a fare un’esperienza professionale in Europa. Inoltre, spazio ai nuovi servizi turistici, alle opportunità offerte dal Por Fse nella ‘green e blue economy’ e nei percorsi di istruzione e formazione professionale, a come affrontare un colloquio di lavoro, oltre che alle applicazioni dei droni in vari settori lavorativi, alle figure professionali nel mercato dei videogames, alla sicurezza informatica e intelligenza artificiale.

Al centro dell’edizione 2019, l’innovazione digitale, con un percorso guidato tra gli stand del padiglione dedicato, per conoscere quel mondo del lavoro ed avere i primi strumenti per orientare le proprie scelte professionali. E’ in programma anche “FastHack”, una maratona di cervelli, lunga sei ore, per trovare una soluzione brillante al problema posto da aziende che lavorano sul territorio sardo. Ciascuna competizione coinvolge al massimo 20 partecipanti ed in palio c’è la possibilità di sostenere un colloquio finalizzato allo svolgimento di un periodo di tirocinio retribuito per sviluppare il progetto proposto. (red)

(admaioramedia.it)