Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

Campus, secondo lotto da 120 milioni di euro hotel

Fonte: L'Unione Sarda
7 gennaio 2019

VIALE LA PLAIA.

Via libera della RegioL'ex ne per il project financing di mense e palestre per gli studenti universitari Campus, secondo lotto da 120 milioni di euro hotel Moderno di via Roma e 3,9 milioni per 29 anni in cambio dei lavori e della gestione 

Un canone annuale, la gestione dei servizi e l'ex albergo Moderno in permuta. La gara per la realizzazione del secondo lotto del Campus universitario di viale La Plaia inizia a prendere forma. L'Ersu, ente strumentale della Regione che gestisce le offerte per gli studenti, non avendo la disponibilità economica di 30 milioni di euro, ha deciso di procedere nell'assegnazione dell'appalto attraverso il project financing : il vincitore avrà a disposizione circa 120 milioni di euro (compresa la cessione dell'immobile di via Roma) per realizzare il progetto e gestire mense, parcheggi e manutenzioni degli stabili per 29 anni.
Il secondo lotto
Non c'è dubbio, la torta è molto appetitosa, ma per aggiudicarsela è necessario avere mezzi economici, tecnici e finanziari di primo livello. Il progetto prevede la realizzazione di altri 300 posti letto distribuiti in due edifici, della mensa, della palestra e dell'arredo della piazza. Con 25 milioni di euro sarà demolito l'edificio industriale dell'ex Sem e al suo posto saranno realizzati l'auditorium, la biblioteca, l'archivio, il completamento dell'info point su viale La Plaia e la sistemazione definitiva dell'ingresso. A chi si aggiudicherà i lavori, a parziale coperture delle spese, sarà ceduto l'edificio di via Roma (Palazzo Vivanet, ex Hotel Moderno) che sino a pochi anni fa ospitava una Casa dello studente e che ha necessità di importanti lavori di adeguamento.
I passaggi
Con il primo lotto da 240 posti letto, 530 posti auto e spazi a disposizione degli studenti Ersu, Regione e Università sono convinti di poter soddisfare la richiesta dei ragazzi sardi fuori sede. Con il secondo lotto, invece, c'è l'aspirazione per niente velleitaria di attrarre nel capoluogo della Sardegna (che vanta un clima e una qualità della vita superiore alla media) gli studenti della Penisola e, perché no, del resto d'Europa.
«In questi mesi abbiamo studiato un progetto economico finanziario secondo il quale la realizzazione del secondo lotto va affidata a un privato», spiega il presidente dell'Ersu Gian Michele Camoglio. La Regione, con la legge 40 del 5 novembre dell'anno scorso, ha autorizzato il project financing stanziando 1,5 milioni di euro per il 2021 e 3,9 milioni all'anno per 29 anni. «A queste coperture economiche va aggiunta la cessione dell'ex Casa dello studente di via Roma (Palazzo Vivanet) chiusa da anni e che necessità di importanti interventi di ristrutturazione, non più utile dopo la costruzione del Campus. Stimiamo - aggiunge Camoglio - il valore di mercato dell'immobile (l'edificio di prestigio di via Roma) in circa 6,5 milioni di euro». Il privato che vincerà la gara dovrà realizzare l'opera e rientrare in possesso dell'investimento con la gestione dello stabile.
I tempi
I soldi ci sono, le procedure burocratiche sono a buon punto. «Presto presenteremo il “Documento preliminare per la progettazione” ed entro l'anno la gara sarà pronta. Se tutto fila liscio - conclude Camoglio - entro il 2021 il secondo lotto sarà a disposizione degli studenti».
Andrea Artizzu

Filtra per data

Gennaio
1
5
6
7
12
13
19
20
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31