Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Successo al Poetto per il mondiale di Kitesurf: splendida manifestazione, nonostante il vento dispe

Fonte: Vistanet Cagliari
22 ottobre 2018


Successo al Poetto per il mondiale di Kitesurf: splendida manifestazione, nonostante il vento dispettoso
Questo pomeriggio con l'unica regata che il vento ha consentito di disputare, si è concluso il Sardinia Grand Slam, la terza tappa del mondiale di Kitesurf, Nicolas Parlier campione per il secondo anno consecutivo e Daniela Moroz per le donne vincono il Sardinia Grand Slam, mentre il titolo mondiale maschile è andato a Maxime Nocher, quello femminile a Kirstyn Obrien.

Da giovedi e fino a questo pomeriggio al Poetto si è disputata la terza e ultima tappa del Kite Foil World Cup 2018, il campionato del mondo di Kitesurf, la due precedenti si sono svolte in Cina. La splendida cornice del Poetto ha offerto un magnifico sfondo ai coloratissimi kitesurf che offrono sempre regate spettacolari, quest’anno però il vento non ha voluto saperne di collaborare. Il Sardinia Grand Slam è organizzato dalla GLE (Good Looking Entertainment) e dallo Yacht Club Cagliari, che si occupa del coordinamento tecnico sportivo, sotto l’egida della IKA (International Kiteboarding Association), e con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna con l’assessorato al Turismo e del Comune di Cagliari. Grande soddisfazione da parte degli organizzatori: «siamo molto soddisfatti per la macchina organizzativa- ha dichiarato Mirco Babini, presidente dell’IKA- ci ha tradito un po’ questa situazione meteorologica che non è assolutamente tipica di Cagliari e del Poetto, il vento ha latitato. Purtroppo possiamo organizzare al meglio, ma sul vento non possiamo comandare. In ogni caso il mondiale è valido anche con le gare che siamo riusciti a disputare».


Le gare sono cominciate giovedì e neanche l’allerta meteo è riuscito a fermarle. Il vento e il mare seppur agitato hanno permesso la realizzazione di due regate. La prima subito dopo pranzo e la seconda alle 17.30, dopo uno stand by di qualche ora reso necessario per avere le migliori condizioni possibili per lo svolgimento della prova. Il secondo giorno di gare le condizioni meteo si sono mostrate poco propense fin dal mattino, con vento di gradiente da nord est che ha prevalso sulla brezza termica in arrivo da sud. Subito dopo pranzo il vento ha girato, era nella direzione giusta ed è arrivato ad 8/9 nodi. Le condizioni sembravano perfette ma sono durate davvero troppo poco per permettere la partenza di una regata. Tutto rimandato al terzo giorno. Il vento, per la terza giornata di gare ha permesso lo svolgimento di una sola regata.



Nemmeno nell’ultimo giorno di gare il vento è stato generoso e così gli atleti si sono dovuti accontentare di un’unica regata conclusiva in cui a Parlier è bastato un secondo posto per distanziare di un punto il diretto rivale Maxime Nocher (terzo). Se lo scorso anno il successo al Poetto Cagliari gli era valso anche la conquista del titolo mondiale, quest’anno non è andata alla stessa maniera. Il Campione del Mondo 2018 di Kite Foil è infatti proprio Maxime Nocher. Il monegasco poteva vantare il punteggio pieno nel ranking ottenuto grazie ai successi nelle due tappe cinesi della competizione (Weifang e Pingtan).

Parlier ha pagato a caro prezzo l’assenza in occasione della gara di Pingtan che di fatto lo ha escluso fin da subito dalla lotta per il titolo iridato. Nella categoria femminile, la statunitense Daniela Moroz ha letteralmente dominato la gara di Cagliari ma l’assenza a Pingtan l’ha di fatto esclusa dalla corsa per il titolo iridato. Dietro di lei sul podio del Sardinia Grand Slam la britannica Steph Bridge, seguita dalla polacca Nina Arcisz. Si laurea invece Campionessa del Mondo 2018 Kirstyn Obrien, autrice di una non particolarmente brillante prestazione al Poetto ma ripagata dalla costanza e da quanto fatto in occasione delle prime due tappe della KiteFoil World Series. Rimane comunque la soddisfazione per il successo di una manifestazione che attira sempre più spettatori e candida la Città a capitale degli sport velici.