Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Multa per i mastelli mezzo vuoti? Il dirigente del servizio rassicura sul nuovo regolamento

Fonte: Vistanet Cagliari
25 settembre 2018


Multa per i mastelli mezzo vuoti? Il dirigente del servizio rassicura sul nuovo regolamento
Il dirigente del servizio porta a porta rassicura i cittadini e chiarisce i dubbi sul tanto contestato nuovo regolamento che prevede una sanzione per chi non conferisce almeno il 75% dei rifiuti.

  
 
Tra le tante perplessità e dubbi che assillano molti cagliaritani c’è il nuovo regolamento comunale sul conferimento dei rifiuti previsto dal nuovo sistema di raccolta porta a porta. Il regolamento, che verrà discusso e sottoposto a votazione in Consiglio comunale, prevede che i mastelli debbano essere pieni per circa il 75% se no scatta la multa.

Proprio su questo controverso punto l’opposizione ha attaccato duramente l’amministrazione, sostenendo che l’eventuale sanzione in cui incapperebbe chi non rispetta questa norma è “inaccettabile” e penalizzerebbe chi da sempre paga la Tari, la tassa sui rifiuti. Molto probabilmente l’opposizione darà battaglia nel corso della discussione in consiglio.

Ma il dirigente del servizio di raccolta porta a porta Roberto Montixi ci tiene a chiarire e a rassicurare i cittadini: «Per poter essere ritirato, il mastello non deve essere certamente mezzo vuoto, solo in questo caso scatterebbe la sanzione, poiché si creerebbe un danno. Ovviamente non peseremo i contenitori, perché naturalmente i cittadini non possono calcolare la percentuale di rifiuti. Tuttavia – ribadisce – il mastello deve essere pieno almeno per la metà o poco più. Tutto ciò anche in funzione della tariffa puntuale, per cui quanto più si differenzia, meno si pagherà di tasse».

A proposito di mastelli, le critiche maggiori riguardano la grandezza, un problema per chi ha una casa piccola. Su questo, il sindaco Zedda sottolinea: «Chi abita in uno stabile e dunque utilizza i bidoni condominiali può anche restituire uno o più mastelli». Basta recarsi nel centro di viale Ciusa. Infine, in futuro sarà possibile sostituire uno o più contenitori con altri di dimensioni più piccole.