Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Ctm, viaggio in bus più facile per i non vedenti grazie a due funzionalità dell’app Bus Find

Fonte: Vistanet Cagliari
24 settembre 2018


(VIDEO) Ctm, viaggio in bus più facile per i non vedenti grazie a due funzionalità dell’app Bus Finder
Ctm sempre più smart con le funzionalità dell'app Bus Finder per i non vedenti e gli ipovedenti.

  
 
Andrea ha 26 anni e quando ne aveva 12 ha perso la vista. Gioca a baseball (dove ha conosciuto l’attuale fidanzata) ed è batterista di una band musicale. All’inizio, ammette, è stato difficile abituarsi alla sua nuova condizione, ma famiglia, amici e il suo bellissimo e dolcissimo golden retriever lo hanno convinto a non mollare.

Lui e il suo amico a quattro zampe sono i protagonisti del video del Ctm sulla nuova funzionalità dell’applicazione Bus Finder per non vedenti e ipovedenti, proiettato ieri mattina durante il convegno “Cagliari, Città Metropolitana smart, intermodale e accessibile” tenutosi presso la sala polifunzionale del parco di Monte Claro nell’ambito della Settimana europea della mobilità sostenibile.

 

In pochi, semplici passaggi, Andrea ha mostrato come anche per coloro che non hanno la fortuna di vedere si possa viaggiare in autobus, grazie alla tecnologia ideata dall’azienda di trasporto pubblico cagliaritana. Una volta scaricata l’app Bus Finder, appunto, si ha la possibilità di usufruire di due funzionalità: Prenotazione di fermata e Assistente di viaggio virtuale. Con la prima il non vedente può mettersi in contatto con la centrale operativa del Ctm, alla quale comunicherà la fermata in cui si trova e di quale linea dovrà usufruire. La centrale avvertirà il conducente del bus, che si fermerà a tale fermata. Una volta a bordo, la seconda funzionalità , l’assistente di viaggio virtuale, informerà tramite audio il non vedente su dove si trova il bus in quel momento, quale sarà la prossima fermata e come prenotarla. Queste funzionalità, uniche in Italia, sono state testate e approvate dall’Unione italiana cechi.


A proposito di trasporto pubblico e accessibilità, il direttore generale del Ctm Roberto Murru ammette che c’è ancora tanto da fare: «In breve tempo però avremo il 100% della nostra flotta accessibile anche ai disabili», ha detto nel corso del convegno al quale erano presenti, tra gli altri, anche il delegato alla Mobilità della Città metropolitana di Cagliari Fabrizio Marcello e il sindaco Massimo Zedda. Quest’ultimo, tra le altre cose, ha ribadito il suo punto di vista secondo il quale «la metropolitana e l’intero sistema di trasporto intermodale devono essere gestiti dal Ctm». La Settimana europea della mobilità sostenibile si conclude oggi; stamane in circa duecento hanno pedalato da via Roma – fronte Municipio – fino a Monte Claro.