Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

In ritardo i lavori nel campo di calcio del Vecchio Borgo nel quartiere di Sant’Elia

Fonte: Web Ad Maiora Media
11 settembre 2018

CAGLIARI,

In ritardo i lavori nel campo di calcio del Vecchio Borgo nel quartiere di Sant’Elia 


La squadra di calcio del Vecchio Borgo Sant’Elia partecipa al campionato di Promozione regionale della Figc e nella primavera 2017 l’Amministrazione comunale presentò, addirittura con un’apposita conferenza stampa, la realizzazione del nuovo impianto sportivo, con l’impegno di iniziare i lavori qualche mese dopo, durante l’estate 2017.


Ad oltre un anno dalla conferenza stampa, i lavori non sono ancora iniziati, sebbene alla società sia stato comunicato che i lavori sarebbero già appaltati. Ed infatti, lo scorso 26 luglio, nell’impianto si è presentata una ditta per effettuare alcune pulizie, ma da allora non è più accaduto niente.

 
La denuncia dei ritardi è stata fatta dal consigliere comunale Alessandro Sorgia, che ha presentato un’interrogazione consiliare: “La squadra ha raggiunto il traguardo della Promozione con numerosi sacrifici degli appassionati del quartiere di Sant’Elia – ha evidenziato – Gli allenamenti della squadra  sono iniziati già da un mese ed il relativo campionato e le gare ufficiali di Coppa Italia sono imminenti. Oltretutto, l’unico impianto alternativo del quartiere, in via Schiavazzi, è occupato dal lunedì al venerdì, impedendo anche un minimo utilizzo. Perciò, le squadre delle società Vecchio Borgo Sant’Elia e Lazzareto, formate principalmente da atleti provenienti dal quartiere, sono costrette ad emigrare in altri campi di fortuna, con esosi costi per i fitti e spese aggiuntive, che rischiano di essere insostenibili e di pregiudicare l’attività nell’immediato futuro”.

 

Sorgia ha chiesto al sindaco Zedda di “intervenire con decisione per eliminare le criticità e per trovare adeguate soluzioni con il reperimento di altra struttura cittadina a costi ragionevoli, nelle more della realizzazione del nuovo impianto, oltre ad iniziare ed accelerare finalmente i lavori di riqualificazione”. (red)