Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

La rivoluzione delle strisce blu

Fonte: L'Unione Sarda
10 agosto 2018

PARCHEGGI. Nei ticket dovrà essere indicato obbligatoriamente il numero della targa

 

 

Da lunedì la sosta si pagherà con smartphone e bancomat 

 

 


Non sarà più necessario cercare le monete per pagare nelle strisce blu e non ci sarà più bisogno di affrettarsi perché il tagliando sta scadendo: arriva la rivoluzione dei pagamenti.
PAGARE CON L'APP Da lunedì sarà attiva anche in città l'applicazione MyCicero e permetterà di pagare la sosta direttamente dallo smartphone, ma sarà anche possibile - dopo essersi registrati al sito mycicero.it - utilizzare il servizio di sms e chiamate. Questo sistema introduce un'altra grande novità che sarà ben accolta dagli automobilisti: se l'orario inizialmente previsto per la sosta sta scadendo, dall'applicazione si può selezionare proroga e non ci sarà bisogno di tornare alla propria auto, magari quando sta per arrivare il proprio turno in banca o alle Poste.
Una volta terminata la sosta si potrà chiudere l'operazione col telefonino. In questo modo sarà possibile pagare il tempo effettivo della durata della sosta senza dover acquistare un'ora di tagliando, magari per trattenersi solo qualche minuto in più.
ISTRUZIONI PER L'USO Utilizzando uno smartphone, dopo la registrazione sull'app MyCicero si dovrà caricare il credito con una carta di credito o una prepagata come PostePay. Poi si dovrà andare nella sezione Sosta e Ztl e andare su Sosta strisce blu , selezionare Cagliari e apparirà la mappa con tutte le strade con le strisce blu gestite da Parkar, la società del Ctm. Si dovrà poi indicare la strada sulla mappa e indicare il numero di targa (ogni utente potrà registrare fino a due veicoli). A quel punto si potrà dare inizio alla sosta indicando la durata, con la possibilità di prolungarla a piacimento. Con un telefonino tradizionale si potrà avere lo stesso servizio e indicare l'inizio e la fine della sosta sia con un sms sia con una telefonata, segnalando il codice della strada indicato nel parcometro più vicino.
COLONNINE COL BANCOMAT Da lunedì saranno sistemati i primi cinque parcometri di nuova generazione ed entro l'autunno saranno sostituiti tutti i 72 presenti in città. «In base a quanto previsto dalla legge di stabilità del 2016 per pagare il ticket relativo al parcheggio sarà possibile utilizzare il bancomat, una carta di credito a contatto o un'apposita prepagata Parkar», spiega il presidente del Ctm Roberto Murru, amministratore unico di Parkar, «ci sarà anche un tastierino alfanumerico per inserire il numero di targa, in modo da rendere più precisa e certificata la sosta dell'utente legandola al suo specifico veicolo».
TARGA OBBLIGATORIA Tutti questi nuovi sistemi che saranno introdotti a partire da lunedì, per permettere una prima fase di rodaggio in piena estate, avranno sempre un elemento comune: chi parcheggerà tra le strisce blu della Parkar dovrà sempre indicare il numero di targa. Questa novità partirà subito dal mercato di San Benedetto, dagli uffici comunali di piazza De Gasperi e da via Cammino Nuovo ma gradualmente sarà introdotta in tutti i parcometri. Inevitabili i disagi iniziali per alcuni utenti. «Bisogna ricordarlo a tutti, soprattutto all'inizio: si dovrà andare al parcometro col numero di targa della propria auto», sottolinea il sindaco Massimo Zedda.
TROVA LA MIA AUTO Le nuove tecnologie andranno incontro agli automobilisti più sbadati, in diversi modi. Utilizzando l'app MyCicero si riceverà una notifica quando il tempo della sosta starà per scadere, in modo da poter tornare all'auto in tempo oppure scegliere di prorogare i tempi. Capita, nelle zone più trafficate e con difficoltà di trovare parcheggio, che ci si dimentichi dove si è lasciata l'auto e l'applicazione permetterà di ritrovarla con precisione.
Marcello Zasso

Filtra per data

Agosto
4
5
10
11
12
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31