Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Piazza Repubblica, il pianoforte non suona più nella stazione della metro leggera

Fonte: Vistanet Cagliari
31 luglio 2018


Piazza Repubblica, il pianoforte non suona più nella stazione della metro leggera
Pianoforte di piazza Repubblica – Foto pubblicata da Mauro Pili
La musica non risuona più all'interno della stazione Arst di piazza Repubblica e ora la colpa sarebbe delle corde del pianoforte, che risulterebbe "scordato", come si vede in una foto pubblicata da Mauro Pili su segnalazione di un gruppo di giovani musicisti.

  
 
Giace abbandonato da mesi in piazza Repubblica il pianoforte che l’associazione Onlus Avvocati aveva donato al Comune di Cagliari. Inizialmente era stato accolto con grande entusiasmo dai cagliaritani. Uno strumento musicale a disposizione di tutti per allietare i minuti trascorsi ad attendere l’arrivo della metropolitana leggera.

Poi ci furono subito i primi atti vandalici e l’intervento più o meno tempestivo da parte del Comune di Cagliari per riportarlo a disposizione degli appassionati di musica. Ma la storia di questo piano a quanto pare non è delle più fortunate.



Un triste lucchetto era stato apposto lo scorso ottobre con accanto l’avviso degli orari in cui era possibile suonare il pianoforte, come se la musica avesse degli orari da ufficio. Ma fu un provvedimento resosi necessario per via dei continui episodi di vandalismo. Il problema è che negli orari in cui il pianoforte sarebbe dovuto essere in funzione il lucchetto è rimasto sigillato.

Insomma, la musica non risuona più all’interno della stazione Arst di piazza Repubblica e ora la colpa sarebbe delle corde del pianoforte, che risulterebbe “scordato”, come si vede in una foto pubblicata da Mauro Pili su segnalazione di un gruppo di giovani musicisti. E l’epitaffio più triste è stato scritto dal nastro adesivo trasparente che “imprigiona” i tasti del piano – e la musica che potrebbero produrre – all’interno del coperchio della tastiera, ma anche un po’ dell’oblio da parte delle istituzioni.