Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

L'Anas presenta il progetto: via gli incroci a raso, i lavori partiranno nel 2019 La Statale 554 cam

Fonte: L'Unione Sarda
12 luglio 2018

L'Anas presenta il progetto: via gli incroci a raso, i lavori partiranno nel 2019 La Statale 554 cambierà volto
Strada più larga e rotatorie Addio incroci a raso e semafori nella statale 554: il via ai lavori è previsto entro il 2019. L'annuncio è stato dato ieri mattina dall'assessore regionale ai Lavori pubblici Edoardo Balzarini, durante una riunione con l'Anas e i rappresentanti di tutti i Comuni interessati dal mega progetto atteso ormai da dieci anni: Cagliari, Selargius, Monserrato, Quartucciu e Quartu.

COSA CAMBIA Quindici i chilometri di statale interessati dall'intervento, che vanno dalla Motorizzazione civile fino allo svincolo per Quartucciu. L'appalto del primo lotto, già aggiudicato all'impresa Astaldi Spa, riguarda la progettazione definitiva della 554 che va da via Piero della Francesca fino a via Nenni, a Selargius, finanziata con 147 milioni di euro. Mentre il secondo, ancora da appaltare, comprende il tratto fino allo svincolo con la ex statale 125. Un intervento, compreso il secondo lotto, da 420 milioni finanziati dalla Regione e dall'Anas. «Entro luglio - precisa Balzarini - il progetto verrà trasmesso al Consiglio Superiore dei Lavori pubblici. Successivamente sarà convocata la conferenza di servizi e avviata la procedura di valutazione di impatto ambientale. Un iter che dovrebbe consentirci di far partire i lavori entro il 2019».

CARREGGIATA PIÙ LARGA Gli interventi principali riguardano l'allargamento della strada, e soprattutto l'eliminazione degli attuali incroci semaforizzati che verranno sostituiti con dieci svincoli rialzati e una serie di rotatorie a terra, sei in tutto nella viabilità principale. «L'obiettivo è rendere la strada più sicura e scorrevole, ma anche creare una ricucitura tra centro abitato e le zone in espansione oltre la statale», fanno sapere dalla Regione.

LE ROTATORIE Quattro rotatorie verranno realizzate nel territorio di Selargius. La prima sorgerà all'ingresso con Is Corrias, dove è previsto anche un nuovo accesso alla Cittadella universitaria. La seconda all'incrocio con via Nenni, e le altre due in corrispondenza di via Torrente e via Roma. Una rotatoria anche nell'intersezione con via Mandas, a Quartucciu, e una all'ingresso di Monserrato in corrispondenza del cimitero di via Giulio Cesare. Prevista anche la realizzazione di una serie di strade secondarie che consentiranno l'eliminazione degli accessi diretti sulla statale 554.

PIÙ SICUREZZA «L'obiettivo principale - fanno sapere dall'Anas - è incrementare il livello di sicurezza e il comfort di guida di una delle più importanti arterie stradali della Sardegna». Il progetto definitivo verrà trasmesso ai Comuni interessati nelle prossime settimane, poi il via all'iter burocratico e l'inizio dei lavori previsto entro la prima metà del 2019.

LE REAZIONI «Un intervento fondamentale per l'intera Città metropolitana - commenta il sindaco di Cagliari Massimo Zedda - nell'ottica della sicurezza con l'eliminazione degli incroci a raso e della rimodulazione della viabilità in entrata e in uscita da Cagliari. L'iter sarà ancora lungo, ma per quanto riguarda il capoluogo sardo si integrerà con gli interventi già in corso per il miglioramento della viabilità nella zona di via Peretti». Presente all'incontro di ieri in Regione anche l'ingegnere Luisa Cocco, in rappresentanza del Comune di Monserrato, e il sindaco di Selargius Gigi Concu. «Siamo soddisfatti perché si sta andando avanti con un progetto importante per il nostro territorio e tutta l'area vasta - dice Concu - Anche se i tempi sembrano essere ancora molto lunghi prima del via ai lavori per un'opera pubblica di cui si parla dal 2008».

LE RICHIESTE Per Quartucciu era presente l'assessore alla Viabilità Tonino Meloni. «Le richieste che abbiamo formulato sono state accolte in parte - sottolinea - Ma l'Anas ci ha rassicurato che le altre nostre considerazioni verranno inserite nella fase di progettazione esecutiva. Quindi per ora ci riteniamo soddisfatti, in attesa che venga approvato il progetto esecutivo e partano i lavori». Poi c'è l'intervento di Quartu, previsto nel secondo lotto del progetto. E che riguarda la realizzazione di una strada urbana nel tratto fra il chilometro 10.937 e il chilometro 14.700 della statale 554, diventato comunale. «Verranno realizzate tre rotatorie - spiega l'assessore alla Viabilità Piero Piccoi - Due sostituiranno le attuali intersezioni semaforizzate, in corrispondenza delle vie Marconi e Pitz'e Serra. Mentre la terza sorgerà all'altezza di via Italia, garantendo quindi uno sbocco anche al quartiere di Quartello».
Federica Lai

Filtra per data

Luglio
1
7
8
12
14
15
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31