Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

Dal 7 luglio al 9 agosto le “Notti Colorate”: negozi aperti, concerti, enogastronomia, itinerari e v

Fonte: Web Ad Maiora Media
5 luglio 2018

CAGLIARI,

Dal 7 luglio al 9 agosto le “Notti Colorate”: negozi aperti, concerti, enogastronomia, itinerari e visite guidate


Giallo, azzurro, verde, rosso, viola ed arancione: sono queste le sei sfumature di “Notti colorate 2018”, la manifestazione che da sette anni a questa parte illumina le serate dell’estate cagliaritana, tra negozi aperti fino alla mezzanotte, concerti ed enogastronomia, ma anche itinerari, visite guidate e musei.

 

Il primo appuntamento di quest’anno è fissato per il fine settimana di sabato 7 e domenica 8  luglio, primi giorni dei saldi in Sardegna, con la notte gialla; a seguire, i consueti appuntamenti del giovedì, fino al 9 agosto, per un totale di sette appuntamenti per i quali è previsto un programma sempre più variegato e pensato per tutti, grandi e piccoli.

“Oltre allo shopping – sostiene l’assessore comunale alle Attività produttive, Marzia Cilloccu – Abbiamo coinvolto anche la parte culturale della città, per far sì che i tanti turisti, ma non solo, possano scoprire, conoscere ed apprezzare Cagliari anche sotto il profilo storico ed archeologico. Quest’anno, oltre ai cambiamenti in positivo rispetto alla partecipazione, che è davvero sempre più ampia, si registra anche una simpatica novità: i menù colorati, proposti dai ristoratori del centro storico, con numerosi piatti della tradizione sarda per tutte le tasche ed un aperitivo come omaggio di benvenuto”.

Ad impreziosire l’atmosfera, che si prospetta già vivace e variopinta, contribuiscono ulteriormente l’ampia l’offerta delle mostre e delle esposizioni nei musei e negli spazi culturali cittadini, tra le quali spiccano, nell’ambito di “Cagliari paesaggio”, quella di Antonello Ottonello “Bronzi” (nella Mediateca del Mediterraneo), “Sardegna Sotterranea” (visitabile al Search), “Paesaggi d’acqua” (al Ghetto di via Santa Croce) ed ancora “Trasparenze di Passaggio” (al Castello di San Michele). Sono previste, tra le tante, due serate dedicate a Sant’Efisio presso il Museo Archeologico Nazionale, quelle di giovedì 19 e 26 luglio, quest’ultima, in particolare, dal titolo “I 40 anni di diretta della Festa di Sant’Efisio”, avrà come protagonisti i giornalisti che raccontano la processione del Santo in ogni sua fase.

Interessati poi da itinerari e visite guidate saranno tutti i quartieri del centro storico, dal Parco di Tuvixeddu a quello di Molentargius, compresa la Sella del diavolo: racconti e leggende sui personaggi, sui fantasmi, sui palazzi, sui vicoli e sui segreti di Marina, Stampace, Villanova e Castello saranno al centro delle iniziative grazie alla collaborazione con le varie associazioni.

Gianluca Mureddu, presidente del Consorzio Cagliari centro storico, ha inoltre anticipato l’avvio di un nuovo utile servizio, quello dell’infopoint mobile: “Una bicicletta attrezzata di tutto punto girerà nelle strade del cuore del Capoluogo fornendo a chiunque ne abbia bisogno informazioni sulle iniziative in programma per ‘Notti colorate 2018”‘, racconta Mureddu, che ha colto l’occasione anche per sottolineare l’importanza del “fare consorzio, indispensabile per stimolare consapevolezza e valorizzare il territorio dove le imprese vivono”.

Un punto, quello della ‘unione che fa la forza’ su cui si è soffermato anche il presidente della Commissione al Turismo, Lino Bistrussu: “Si dice sempre che l’imprenditore pensi esclusivamente a sé stesso ma non è così. Da sportivo quale sono, io dico che vincono le squadre. ‘Notti colorate 2018’ è la dimostrazione della sinergia vincente creatasi tra Amministrazione comunale ed imprenditori ed il mio auspicio è che possa aiutare i cittadini a riappropriarsi del centro commerciale naturale della città, quello delle botteghe e dei piccoli esercizi.” Infine, con una piccola anticipazione che stuzzica curiosità, ma con un alone di mistero: “Per venerdì 26 luglio stiamo cercando di preparare un evento particolare, del quale però, per il momento, non si può far trapelare nulla”.