Rassegna Stampa

Web Ad Maiora Media

“Mettete dei fiori nei vostri balconi” arriva in piazza San Michele

Fonte: Web Ad Maiora Media
4 luglio 2018

CAGLIARI, “Mettete dei fiori nei vostri balconi” arriva in piazza San Michele


Facendo il verso alla canzone dei Giganti del 1964, la manifestazione cagliaritana all’insegna del verde “Mettete dei fiori nei vostri balconi”, giunta alla settima edizione, punta a sensibilizzare e coinvolgere i cittadini alla cura degli spazi verdi, ma anche abbellire le facciate delle case, vetrine, condomini di un quartiere per rendere la città più bella ed accogliente.

 

“In sette anni abbiamo coinvolto diversi quartieri di Cagliari, come Villanova, Pirri, San Benedetto, La Palma, Fonsarda e Stampace – ha detto l’assessore comunale alla Cultura, Paolo Frau – Quest’anno abbiamo voluto far diventare protagonista il quartiere di San Michele, nella sua nuova piazza. Avranno la precedenza i residenti della zona, ma cercheremo di regalare qualche pianta anche agli altri cittadini”.

 

Sarà dunque la piazza San Michele, recentemente ristrutturata, ad ospitare la manifestazione organizzata dal Comune di Cagliari, che metterà a disposizione dei cittadini del quartiere 3.000 piante tra rose, ortensie, piante aromatiche e fioriture varie, prelevate dal vivaio comunale situato a Corongiu. “San Michele è il quartiere di Cagliari più popoloso –  ha sostenuto Alessio Alias, presidente della Commissione consiliare Verde pubblico – che possiede una bellissima piazza ristrutturata da poco e molto apprezzata dai cittadini. Il nostro obiettivo è cercare di valorizzarla il più possibile”.

 

L’appuntamento è per venerdì 6 luglio, a partire dalle 17: gli operai del servizio comunale Verde pubblico saranno a disposizione dei cittadini che dovranno munirsi, per la registrazione, di un documento di identità che attesti la residenza nel quartiere, al fine di ottenere le piantine. Tuttavia, gli operatori cercheranno senz’altro di soddisfare anche le esigenze di cagliaritani residenti in altri quartieri: infatti, anche a chi non vive nel rione, ma vi si reca ogni giorno per motivi lavorativi, verrà riconosciuta la sua collaborazione alla crescita del quartiere stesso. Un gesto simbolico, ma che mira a trasformarsi in un ‘germe’ vero e proprio capace di stimolare grandi e piccoli alla cura ed al rispetto dell’ambiente e del verde, alla stregua dei propri balconi fioriti.