Rassegna Stampa

La Nuova Sardegna

Riciclo di acciaio l’isola eccellenza a livello italiano: +33% in un anno

Fonte: La Nuova Sardegna
11 giugno 2018


 

 

CAGLIARI. Nell’ultimo anno la raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio in Sardegna ha registrato una crescita a doppia cifra: +33%. A spiegarlo è Federico Fusari, direttore generale di Ricrea, il consorzio nazionale senza scopo di lucro per il riciclo e il recupero degli imballaggi in acciaio. «Nel 2017 la resa regionale è stata pari a 5,1 kg di imballaggi raccolti per abitante, un dato di molto superiore alla media nazionale di 2,94 kg. Un risultato eccellente, che testimonia l’impegno di istituzioni, operatori e cittadini nella raccolta differenziata. Il nostro obiettivo come Consorzio è di migliorare ulteriormente i risultati raggiunti, informando i cittadini sulla “convenienza ambientale” della raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio. L’acciaio è un materiale permanente che si ricicla al 100% all’infinito ed è importante che non vada sprecato finendo in discarica».

Ricrea è presente in questi giorni a Cagliari, in Piazza Garibaldi, con il tour del supereroe Capitan Acciaio, un’iniziativa promossa per informare i cittadini sulle qualità degli imballaggi in acciaio ed educarli a una corretta raccolta differenziata. Barattoli e scatolette, bombolette spray e tappi corona, latte, fusti, fustini e chiusure: in questi giorni gli imballaggi in acciaio sono i protagonisti. E proprio per l’impegno di questi materiali e i risultati raggiunti, Ricrea ha conferito uno speciale riconoscimento alla città di Cagliari. Premiata anche la cooperativa Ecosansperate che si occupa della ricezione
e lavorazione del materiale raccolto a Cagliari. Nel 2017 nel nostro Paese sono state avviate al riciclo 361.403 tonnellate di imballaggi in acciaio, un quantitativo sufficiente per realizzare ben 3.600 chilometri di binari ferroviari, in grado di collegare Bari e Mosca.

Filtra per data

Giugno
2
3
9
10
11
16
17
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30