Rassegna Stampa

L'Unione Sarda

MULINU BECCIU. Rifiuti, effetti collaterali della raccolta porta a porta Eliminati i cassonetti sorg

Fonte: L'Unione Sarda
11 giugno 2018

MULINU BECCIU. Rifiuti, effetti collaterali della raccolta porta a porta Eliminati i cassonetti
sorgono mini discariche

La raccolta porta a porta è iniziata a Mulinu Becciu. E risultati sono, tutto sommato, apprezzabili: soltanto la sparizione dei cassonetti dalle strade rappresenta un miglioramento. E i cittadini sembrano aver capito perfettamente il funzionamento del nuovo sistema di raccolta: i mastelli, quelli che, per una ragione o per altra, non sono stati ancora riportati nelle case, comunque, non sono un pugno nell'occhio.
I PROBLEMI Ci sarebbe da esultare: i cagliaritani sembrano essersi adattati molto prima del previsto alla raccolta porta a porta. Ma, appunto, sarebbe troppo bello. In alcuni punti del quartiere sono sorte discariche esattamente nel punto in cui prima c'erano i cassonetti. Due, in particolare, le zone in cui gli incivili continuano a gettare l'immondizia, infischiandosene delle regole: piazza delle Muse e via Sini.
IL QUARTIERE Eppure, raccontano i residenti, dopo che passano i mezzi che recuperano i rifiuti dai mastelli, gli operai dell'azienda incaricata fanno un giro a raccogliere l'immondizia “irregolare”. Inutilmente. Nel giro di qualche ora le discariche estemporanee riprendono vita. Facendo infuriare le persone civili, la quasi totalità dei residenti di Mulinu Becciu.
I RESPONSABILI Televisori vecchi, sacchetti di plastica, addirittura divani non più utilizzabili. I responsabili? «Sappiamo bene», risponde un residente, «chi sono gli incivili. Ma non possiamo dirlo perché noi qui ci viviamo. Se dovessimo esporci, c'è il serio rischio che qualcuno ce la faccia pagare». Dunque, nessun nome e cognome. «Tante persone che vivono nelle “case parcheggio” di piazza delle Muse si comportano in maniera civile. Ma ci sono, purtroppo, alcuni maleducati che non rispettano le regole del vivere comune».
L'INCIVILTÀ In particolare, di notte, quando ci sono meno persone in giro, i maleducati scendono da casa con il loro carico di rifiuti e lo lasciano in strada. Impossibile lamentarsi, nella migliore delle ipotesi scatta una litania di minacce. «E noi qui viviamo», ribadisce il residente che parla a nome suo e di tanti altri. «Sanno che, alla fine, non rischiano nulla e fanno ciò che vogliono. Arriva una multa? Tanto non la possono pagare». Ma la cosa ancora peggiore è il fatto che l'inciviltà viene trasmessa di generazione in generazione. «Ultimamente, anziché farlo direttamente loro, mandano i figli a gettare i rifiuti: in questo modo, forse, sono convinti di farla franca anche in caso di controlli». E così Mulinu Becciu, ripulita dagli orribili cassonetti, deve fare i conti con queste mini discariche.
Marcello Cocco

Filtra per data

Giugno
2
3
9
10
11
16
17
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30