Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Bando alle ciance. Una pioggia di contributi per la promozione della cultura cinematografica in Sard

Fonte: Vistanet Cagliari
29 maggio 2018


Bando alle ciance. Una pioggia di contributi per la promozione della cultura cinematografica in Sardegna


Buone nuove per il mondo del cinema isolano, specialmente per chi, da anni, si prodiga per lo sviluppo e la diffusione della cultura cinematografica nell’Isola, attraverso manifestazioni rivolte a cinefili o semplici curiosi, realizzate all’interno dei confini sardi.

 
Buone nuove per il mondo del cinema isolano, specialmente per chi, da anni, si prodiga per lo sviluppo e la diffusione della cultura cinematografica nell’Isola, attraverso manifestazioni rivolte a cinefili o semplici curiosi, realizzate all’interno dei confini sardi. Rassegne, seminari e convegni, ma anche premi, festival e circuiti, ora potranno essere promossi anche grazie ad un sostegno economico non indifferente. L’assessorato regionale della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, infatti, ha pubblicato il bando “Contributi per progetti di promozione della cultura cinematografica” e corre in aiuto di enti pubblici e privati che realizzano progetti culturali cinematografici, finalizzati ad accrescere conoscenze e capacità critica da parte del pubblico. Le nuove sono davvero buone perché sul piatto ci sono ben 740 mila euro.
Il bando – nel rispetto della legge regionale 20 settembre 2006, n. 15 “Norme per lo sviluppo del cinema in Sardegna” – è valido per l’annualità 2018 e prevede l’erogazione a enti pubblici e privati di contributi per la realizzazione di progetti volti a promuovere la cultura cinematografica in Sardegna, privilegiando la qualità, l’esperienza, il rilievo regionale, nazionale e internazionale e la loro diffusione su tutto il territorio sardo.
Oggetto e ammontare del contributo
Ad essere realizzati grazie ai contributi regionali saranno, quindi, manifestazioni ed eventi legati al mondo del cinema e destinati al pubblico isolano, quali rassegne, circuiti, festival, premi, seminari e convegni. Le risorse finanziarie stanziate, in totale 740 mila euro, saranno ripartite nel modo seguente: 220 mila euro per le rassegne cinematografiche; 50 mila euro per seminari e convegni; 100 mila euro per i premi cinematografici; 320 mila euro per i festival e, infine, 50 mila euro per i circuiti cinematografici. Il contributo mira a coprire i costi per la realizzazione del progetto, finanziando il 70 percento delle spese sostenute e fino all’ammontare massimo di 40 mila euro per i festival e i premi, di 20 mila euro per le rassegne cinematografiche, di 10 mila euro per i seminari, di 30 mila euro per convegni e circuiti.
Soggetti beneficiari
A beneficiare del contributo regionale sono organismi pubblici e organismi privati che intendono promuovere sul territorio regionale progetti legati alla diffusione della cultura cinematografica e che hanno svolto, nel triennio precedente, una documentata attività nel settore cinematografico. Gli organismi privati, inoltre, dovranno essere legalmente costituiti da almeno un quinquennio e avere finalità statutarie e attività principali inerenti al mondo del cinema.
Requisiti di partecipazione
Al momento della presentazione della domanda, i soggetti beneficiari dovranno vantare requisiti specifici, diversi per organismi pubblici e per organismi privati. Nel caso degli organismi pubblici, l’ammissione al bando è garantita dal rispetto delle seguenti condizioni: compartecipazione finanziaria per almeno il 30 percento del costo totale del progetto; svolgimento in Sardegna dell’attività per la quale si sta chiedendo il contributo; documentata esperienza nell’organizzazione di attività di alto livello qualitativo inerente il settore cinematografico, nei tre anni precedenti a quello di riferimento; svolgimento dell’attività e regolare presentazione del rendiconto se beneficiari di contributi regionali nell’anno precedente in base alla LR 15/2006. Nel caso degli organismi privati, essi dovranno rispettare le seguenti condizioni: assenza di fini di lucro; rispondenza dell’attività proposta alle finalità statutarie del soggetto proponente; documentata esperienza nell’organizzazione di attività di alto livello qualitativo inerente il settore cinematografico nei tre anni precedenti a quello di riferimento; compartecipazione finanziaria per almeno il 30 percento del costo totale del progetto; svolgimento in Sardegna dell’attività per la quale si sta chiedendo il contributo.
I beneficiari, inoltre: non devono essere destinatari di provvedimenti di revoca di benefici (secondo quanto stabilito dal Capo III della L.R. 15/2006); devono vantare una situazione di regolarità contributiva per quanto riguarda la correttezza nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi nei confronti di INPS e INAIL; e, infine, devono avere legali rappresentanti, o amministratori con poteri di rappresentanza, per i quali non sono presenti, nel certificato del casellario giudiziale, condanne penali definitive e/o provvedimenti in materia di limitazione della capacità civile esistenti, e per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’ dall’art. 67 del D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, etc.) e ss.mm.ii.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione, redatta, pena l’inammissibilità, sotto forma di dichiarazione sostitutiva e sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto beneficiario, dovrà essere corredata dalla seguente documentazione: statuto e atto costitutivo; scheda progettuale contenente una relazione sull’attività svolta nel triennio precedente e una relazione dettagliata sul progetto culturale cinematografico che si intende realizzare; il preventivo finanziario; l’atto di approvazione, da parte degli organi statutari, del progetto e del preventivo; la dichiarazione di assolvimento bollo o copia dell’avvenuto versamento; la dichiarazione per la comunicazione antimafia; la fotocopia del documento di identità del legale rappresentante.



Date utili

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate esclusivamente per via telematica, mediante un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC), all’indirizzo PEC del Servizio Sport, Spettacolo e Cinema (pi.sportspettacolo@pec.regione.sardegna.it) entro e non oltre le ore 13.00 del 26 giugno 2018.