Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Waves Festival all’Exmà di Cagliari: Raphael Gualazzi e Suzanne Vega tra gli ospiti speciali

Fonte: Vistanet Cagliari
21 maggio 2018

Waves Festival all’Exmà di Cagliari: Raphael Gualazzi e Suzanne Vega tra gli ospiti speciali 


Arriva alla sua seconda edizione il Waves Festival, evento musicale organizzato dall'associazione MIS all'Exmà di Cagliari che partirà il prossimo 14 giugno. Spicca la presenza in cartellone dei concerti di Raphael Gualazzi e Susanne Vega.

  
 
Il 14 giugno scatta all’Exmà di Cagliari la seconda edizione del festival musicale Waves Festival, il festival delle “onde pacate”. Per sette settimane consecutive, sempre nella serata del giovedì, si alterneranno nel celebre polo culturale una serie di artisti nazionali ed internazionali di grosso rilievo che daranno vita a concerti d’autore e dal sapore intimo, emotivo. Organizzato dall’associazione culturale MIS, la manifestazione prevede anche un dopofestival chiamato “Onda Lunga” che si terranno tra il Bar Florio e il Bar La Mosca.

Il Festival

Sul palco pochi elementi alcuni strumenti e tanta emotività. Il Waves Festival si conferma un evento dedicato alla musica d’autore e della canzone, coinvolgendo gli artisti a destrutturare il proprio suono e renderlo essenziale, facendo vivere al pubblico una esperienza irripetibile. In questo modo gli organizzatori, Fabio Carta e Alberto Murru riescono a convogliare all’interno del polo culturale dell’Exmà un nugolo di mondi distanti, assorbendo l’intimità e l’empatia che sinergicamente riesce a trasferirsi tra autori e pubblico.

A dominare il cartellone certamente la presenza di Raphael Gualazzi (14 giugno, apre Chiara Effe), tra gli autori più apprezzati in Italia e all’estero che si presenterà in Sardegna con un concerto di piano solo, fondendo a suo modo stili diversi come il jazz, il blues e la fusion. Sarà questa una delle poche occasioni per i fan italiani di vederlo live, così come sarà raro rivedere nell’isola l’esibizione della straordinaria cantautrice Susanne Vega (12 luglio, apre The Castaway): la folk singer americana si presenterà accompagnata dal suo chitarrista e produttore Gerry Leonard per reinventare una trentennale carriera in versione acustica e assolutamente inedita. Interessante vedere come catturerà il pubblico solo una settimana dopo Cristina Donà (19 luglio, apre Ilaria Porceddu), la signora della scena rock mediterranea che si presenterà anch’essa in duo acustico per riepilogare il suo percorso artistico dal primo disco “Tregua” del 1997 fino ai giorni nostri. Elemento singolare la presenza dello spettacolo teatrale portato in scena dal cantautore Dente e dal giornalista Guido Catalano (28 giugno, apre Buzzy Lao) dal titolo “Contemporaneamente anche d’estate”, per la prima volta in Sardegna e capace di raccogliere un sorprendente successo in tutta l’Italia.

 

Completano il cartellone le esibizioni di Colombre (21 giugno), Bianco (5 luglio) e Cesare Basile (26 luglio). I biglietti per ciascun evento sono disponibili sui circuiti Clappit e Boxoffice, mentre è già scattata la caccia agli abbonamenti per tutte le serate che hanno un costo di 83 euro. Tutti coloro che si doteranno del biglietto per il festival potranno usufruire di un ingresso gratuito alla mostra temporanea e alle esposizioni presenti tra giugno e luglio nelle sale dell’Exmà.

Il dopofestival e l’arte

Il Waves varcherà le mura dell’Exmà e si sposterà in alcuni dei luoghi caratteristici del capoluogo isolano con un insolito dopofestival. Al venerdì, al Bar Florio si alterneranno alcuni dj e producer sardi e italiani che allieteranno l’ora dell’aperitivo dei cagliaritani e dei turisti con una sezione chiamata Onda Lunga/Elettronica. A questi appuntamenti seguiranno la domenica, al Bar La Mosca, dei piccoli concerti gratuiti in cui gli artisti spalla del festival principale potranno avere un proprio spazio più corposo e interessante per presentarsi al pubblico. Potranno così dare sfogo e conoscenza del proprio prodotto sonoro anche la cantautrice sarda Claudia Crabuzza, il calabrese Scarda e l’australiano Joe Mungovan.