Rassegna Stampa

Vistanet Cagliari

Metro Cagliari, domani vertice Arst-Comune-Regione. Careddu: “Ok nuovo tragitto se chiesto dai Comun

Fonte: Vistanet Cagliari
16 aprile 2018


Metro Cagliari, domani vertice Arst-Comune-Regione. Careddu: “Ok nuovo tragitto se chiesto dai Comuni interessati”
Nei giorni scorsi Zedda aveva definito il progetto «la più grande speculazione edilizia in corso a Cagliari».

 
L’assessore dei Trasporti Carlo Careddu ha convocato per domani il tavolo tecnico sulla metropolitana leggera in accordo con il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda. L’esponente della Giunta Pigliaru e il primo cittadino, sindaco della Città Metropolitana, si incontreranno negli uffici della Regione insieme all’amministratore unico dell’Arst, Chicco Porcu.

«Ritengo sia un momento importante, all’insegna di uno spirito di leale collaborazione istituzionale – dice Careddu – , utile per ridefinire il tracciato della metro e se necessario modificare quello a suo tempo approvato dai Comuni di Cagliari, Quartu Sant’Elena, Quartucciu, Selargius e Monserrato. La Regione – continua l’assessore – è naturalmente disponibile ad accettare la proposta di un nuovo tragitto, purché tecnicamente realizzabile, sostenibile dal punto di vista finanziario, e soprattutto se espressione di una decisione inequivocabile e formale di tutti i sindaci delle città interessate dal progetto. L’assessorato non vuole e non può imporre alcuna azione dall’alto, tantomeno varianti agli strumenti urbanistici dei Comuni, mentre l’obiettivo prioritario resta quello di realizzare una grande infrastruttura condivisa al servizio della collettività. Di una cosa tuttavia sono certo – conclude Careddu – che se tutti insieme non saremo in grado di appaltare i lavori della metropolitana leggera entro il 31 dicembre 2019 con la conseguente perdita dei finanziamenti, i cittadini non resteranno indifferenti».

Sono numerosi gli interventi già finanziati, realizzati e in corso di realizzazione, previsti dalla Regione per dotare le città sarde di reti metropolitane e per l’acquisto di tram, così ricapitolati.